Archivio della categoria: Party

#GGDBologna7

Organizzare una GGD è sempre super impegnativo e sfiancante, così tanto che poi quando è tutto passato, sembra quasi impossibile che sia andato tutto come previsto.Organizzare questi eventi è un’esperienza unica perchè abbiamo l’occasione di ritrovarci e di nutrire i rapporti che viviamo quotidianamente attraverso like e share e conversazioni in rete.Scambiare opinioni e punti di vista interessanti,creare nuove sinergie, progettare nuove iniziative…tutto questo in poche ore, con pochi scambi di parole e con fortissimo entusiasmo.Ieri sera è stata un bella serata per quanto il tempo sia stato inclemente.Sono riuscita a scambiare delle belle chiacchiere con Gluca, con Stafigno,Panzallaria e di godere della compagnia di donne straordinarie come Cimny, Simona, Cecilia e tutte le ragazze dello staff.La cosa più bella è vedere tutte le foto che stanno spuntando on line e vedere tutte quelle facce sorridenti, vedere le persone che arrivano da Milano, Brescia,salutare la gente che riparte.La #GGDBologna7 è andata bene,adesso lo possiamo dire a cuor leggero :)E’ sempre una grandissima emozione 🙂

The Survivor

mottogeekEccomi qui a reduce da Parma Work Camp e la prima GGD a Bologna.Tutto andato bene, tutto liscio wow!La cosa che più mi ha dato gioia sono stati i due speech di Elvira e Giusella…grandissime.Sarei stata a d ascoltarle per ore.Le frasi che mi hanno colpito di più di entrambe:“Basta leggi sul web ce ne sono già troppe!“Chiunque ha un blog ha il dovere di comunicare e far chiarezza su ciò che sta accadendo in Italia rispetto alla libertà di espressione in rete!”Brave bellissimoGrazie a tutte e tutti e adesso ci si rimette in marcia.

Il papa Non è Una Rock Star!!!!

paparockstarGrande giorno oggi.Da San Pietro arriva una delle rilevazioni del secolo “Il Papa non è una RocKstar!” a rilasciare la sconcertante dichiarazione è lo stesso Benedetto XVI,il Papa (ndr).Ma siamo sicuri che il Papa non sia una Rockstar?Bah…Vola in Jet privatoVeste PradaHa un ufficio stampaNon si capisce bene che lavoro facciaHa appartamenti di lusso in tutto il modoRiceve onoreficenze da tutti i capi di StatoE’ cattolico e conservatoreNon ametterebbe mai la propria omosessualità per non deludere i propri fanVeste in modo stravaganteE’ uomo e maschio ma porta la gonna eppure dice che solo Dio decide chi sia uomo e donna e che l’uomo che si azzarda a voler decidere del proprio genere va contro l’infallibilità e verso l’autoemancipazione dell’umo nei confronti di Dio.Quindi una persona estremamente creativa e stravagante.Io consiglierei al Papa di fare la Rockstar a tempo pieno in modo da poter sfoggiare a cappellini e gonne senza doversi occupare di altro.Se il Papa cantasse la smetterebbe forse di sparare cazzate colossali evitando così di riempirci le palle di questa morale da Medioevo in cui abbiamo già avuto i suoi amici dell’inquisizione a rallegrare la scena!

Echoes Club Stop!

Ieri è stata l’ultima serata per l’Echoes Club.Sembra incredibile, eppure:l’Echoes ha chiuso i battenti.Ufficialmente l’Echoes lascia la storica sede per trasferirsi in una sede nuova (l’ex sede del Prince!) chi come me di Clubbing si è nutrito per decenni, sa che la chiusura dell’Echoes segna il declino di un’epoca iniziato tanto tempo fa.Erano gli anni 90 quando in Italia prendevano vita i party più incredibili cui abbia mai partecipato. Si ballava a Ibiza, a Milano, a Riccione e il mood era sempre lo stesso.L’Echoes era mecca Italiana di un popolo che si riversava sul dancefloor per acquisire una identità che si accendeva e spegneva contemporaneamente col l’inizio e la fine della musica.I party erano un luogo di aggregazione e fusione di persone che si ritrovavano con cadenza settimanale catapultati in una dimensione parallela.Il Clubbing è stato il precursore del metaverso di Secondo Life. Il tam-tam iniziava la settimana precedente si diffondeva il “tema della serata” ,poi gli ospiti e poi via: che non era a tema era out.Un mondo fatto di strobo, di paillettes e di tanto “amore”. Un mondo finito da tempo: da quando all’amore e alle paillettes si sono sostituiti troppa droga e la violenza di chi va a ballare solo x distruggersi il sabato sera.Locali pieni di ragazzini violenti pronti a fare a botte per un qualunque stupido pretesto.Ho sentito Alessio tempo fa, mi chiama di Ibiza e mi dice: ” Qui è finito tutto,niente è come prima,la magia è finita!”.Ho conosciuto Alessio a Ibiza 10 anni fa, lui lavorava all‘Amnesia…fu una delle estai più belle della mia vita.Il club non è più quel mondo in cui ci ritrovava e ci si rifugiava di tanto in tanto e in cui si era tutti un grande familglia.L’Echoes chiude e mi sale un pò di tristezza, per l’Echoes che ho conosciuto tanti anni fa.Di quegli anni mi restano tantissimi ricordi e tanti affetti forti. Ho conosciuto tanta gente vera nei locali, persone che sono diventate affetti rpofondi. “Ho visto cose che voi umani…non potete neache immaginare…”:)))C’è chi come me e Bruno, la Sakè e jocker e tanti altri  ancora sa di cosa sto parlando. C’è chi ancora va in un club per apprezzare la musica, le performance degli artisti e che ritiene il clubbing un grandissima forma di esperimento sociale che ha cambiato il modo di vivere di molti e la società contemporanera. Il club ha rappresentato l’annullamneto delle barriere sociali e l’annullamento delle differenze. Una volta entrati nella dimensione Club gli individui cessano di essere quello che sono all’esterno e divengo semplicemente clubbers con un’unica cosa in comune: il dancefloor.Un mondo in cui il furitore diviene parte attiva della performance di un artista e ne influenza l’opera.Io non ero all’Echoes ieri sera ero altrove in un altro club. Non era in programma che uscissi: ero tornata daRoma ed ero a pezzi. Sono comunque uscita con alcuni amici ed ho incontrato Ben una delle tante persone vere conociute nei club.Ragazzo doclissimo dal suono cattivo…abbiamo fatto delle bellissime chiacchiere e scambiato affetto sincero da amici di Club

Buona la Prima#GGD1#

Sono arrivata al Maud in orario,come previsto.Ad attendermi c’era Amanda e alla snocciolata sono arrivate tutte le altre girls.Una delle prime “ospiti” ad arrivare è stata Luise Vinciguerra (adorabile) che oltre a collaborare alla preparazione del banchetto di accoglienza è la responsabile delle nostre interviste e foto e quant’altro.I primi ospiti sono arrivati verso le 19.00 e man mano la sala si è riempita e la serata è andata avanti fluida e senza intoppi (ancora non mi capacito!).Non ci sono stati imprevisti, non è successo nulla che ci mandasse in tilt…tutto liscio come l’olio.Grazie alla laLui e Sara Rosso davvero grazie per il supporto on e off line, per il bellisimo present

..che carine:mai più senza!!!

Grazie alle nostre bravissime e speakers Livia Iacolare, Tara Kelly e Federica Festi: le testimonianze sono state interessanti e motivanti per ciascuna donna presente e per il movimento GGD.Grazie alle mie socie Geek di Roma e a tutti coloro che hanno partecipato.Grazie a la Frà che è arrivata da oltre Manica in carne ed ossa (niente cartonato!) grazie mille!!E’ stata un serata bellissima e piena di emozioni!Bella ragazze,. bella la prima e …alla prossima;)))Grazie Candy per avermi offerto un letto, una bellissima colazione stamattina e per avermi riaccompagnata in stazione e per tanti tanti motivi…TVB Candyinprogress;)))

Gone With The Geek Girls

Io e Chiara ci siamo conosciute da brave Geek, in giro per social networks, ci siamo viste alla GGD3 e non ci siamo più mollate. La cena di Milano è stata divertentissima è lì ho conosciuto un sacco di gente del resto il tema della serata era proprio Speed Networking.Fra mille telefonate, chiacchiere su skype, peripezie, interviste…eccoci arrivate!Venerdì 26 Settembre la nostra creatura vedrà la luce! Non so se sono emozionata…forse ancora non ci credo che sia giunto il grande giorno.Dopo aver spulciato mille preventivi abbiamo scelto il Maud come location.Gli sponsor di cui mi sono occupata personalmente ( Con il supporto Morale e fisico di Chiara Di Loreto…sei il mio Guru!!) sono Current Tv e Passpack.I gadget di cui mi sono occupata telefonicamente li stampa Speedy pins grazie alla pazienza di Alessandro che per telefono ha saputo sbirgare la cosa al volo.E’ stato un periodo davvero full,ma ho conosciuto delle persone in gamba e con loro, dal nulla, abbiamo tirato su un bel team.

siamo finite sul Corriere

siamo finite sul Corriere!!

Ragazze…fin qui tutto bene…la parola finale la protremo dire Sabato.Comunqe mi sento di poter dire,così piano piano,sotto voce che comuque vada siamo state brave!Le mie socie:

Allora Geek Girls…andiamo!!!

Big Heart Nice Woman

[youtube=http://it.youtube.com/watch?v=qGnWt-slOS0]Ed eccola qui a cantare insieme a noi scesa fra il pubblico felice e carica come pochi che ho incontrato.Questa piccola grande donna, sacerdotessa,guerriera,afro e americana, bella come una Dea, magnetica come una calamita, fiera ed elegante e semplice allo stesso tempo.Canta e si diverte e non teme il contatto, anzi lo cerca.L’unica cosa che riesce a dire è “It’s beatiful…!”.A pochi metri da me che lo sempre vista sulle copertine dei dischi e sulle pagine dei magazine…Un’emozione fortissima che solo i grandi talenti sanno trasmettere e solo chi viaggia ad una velocità superiore è capace di creare.Una delle notti più belle della mia vita cuore in gola e fiato corto dall’inizio alla fineGrazie Erikah

GirlGeekDinners3 @ Executive Luonge Mi 23.05.2008

Era la mia prima volta con le Geek Girls. Da brava e attenta novizia avevao già preparato il badge da casa e l’ho tirato fuori al banco del check guadagnandomi i complimenti delle Girls.Courtesy of Marco MassarottoFoto di Marco Massarotto.Accoglienza calorosissima.Apena fatti 3 passi sotto il tendone bianco, avamposto della Geek, ho già collezionato la spilletta, una copia di Norton Antivirus, una T-shirt, e 3 spillette di Dada.net e due free drink.Mentre aspetto il Dandy e Candy che sono in ritardo (scoprirò solo dopo che si sono persi per il centro di Milano) inizia lo Speed Netowrking: una manciata di minuti con una Geek e poi al trillo del fischietto, si cambia partner.Ad uno dei cambi mi sono trovata con Paola Corbella scritto sul badge “Dottore Ostestrico- Ginecologo”. Mi sento spiazzata.Dopo i primi secondi di esitazione le chiedo in sequenza:Io.Come mai sei qui?R. Sono con un’amica, io con la tecnologia c’entro poco ma m’interessa. D. Ok bene, Quanti bambini hai fatto nascere?R. Tantissimi, ho perso il conto. D. Fa davvero così male partorire?R. Si, fa così male che poi la tua mente lo rimuove.Io. Ecco lo spaevo se lo dici tu…mi piacerebbe avere un figlio,ma ho troppa paura:DSuona il fischietto e si cambia partner. E’ il turno di Angela di Current Tv le avevo già precedentemente pestato rovinosamente un piede e chiesto scusa e quindi avevamo già parlato un pò.Io. Ciao! Come stai? Tutto bene?Angela. Si tutto bene, è la pria volta qui?Io. SI, e tu?Angela. Si,la prima. Io lavoro per Current, faccio la “presentatrice” e pur lavorando per una web Tv con la tecnologia sono un pò indietro e allora sto cercando di mettermi in pari ed eccomi qui.Io. Maddai Current TV conosco Livia è una mia amica di facebook ma non ci siamo mai viste dal vivo dovrebbe essere qui.Angela. Si è qui con me dai! Andiamo te la presento.Andiamo da Livia finalmente ci conosciamo, iniziamo a parlare ma veniamo subito richiamate all’ordine dal fischietto.Lo speed Neteworking prosegue e faccio un sacco di chiacchiere simpatiche: davvero divertente e utile a rompere il ghiaccio in effetti;)La serata prosegue finalmente arrivano Matteo e la Chiara facciamo balotta con i ragazzi di CurrentTv: (Giacomo, Erika,Angela e Livia) ci infiltriamo alla festa di Flickr dove ho fatto incetta di spillette, adesivi, un account pro Gift ( che figata!!!) e ho potuto ammirare le bellissime foto in mostra.Ad un certo punto della serata Angela viene colta da raptus professionale e decide di improvvisare un intervista a lume di candela (alla sottoscritta)che non andrà mia su Current (voglio augurarmi) in cui viene coinvolto anche Lawrence.La serata è trascorsa davvero piacevolmente fra tante risate e conoscenze interessanti.Le persone che ho conosciuto e di cui serbo traccia sono:Antonella Bolognesi la prima stretta di mano al bar.Grazie per l’accoglienza e le chiacciere.Leonora Giovanazzi a lei devo il mio Flickr Account Gift e il Libro di Marco Massarotto.Marco Massarotto che mi ha fotografato il badge e che mi ha fatto ridere tantissimo sul finire della serata.Gluca come me proveniente da Bologna. Cui ho svelato alcuni segreti sul Guerriglia Marketing e che mi ha suggerto un’idea valida x un nuovo Blog, ma che non ricordo ( se leggi me la dici dinuovo?)…verrò a scovarti da Ikea in pausa pranzo;))Miriam Bertoli con cui ho in comune la passiona x il viola e la buona cucina a parte tutte le altre cose:DErica Del Bianco mia intevistatrice per Current:D:DGiacomo Cannelli presentatore di Current assistente regia per l’occasione.Manila De Marchi grazie per le bellissime chiaccheire e le foto.Ana Beatriz Spero che sia riuscita a prendere il taxi:DSono arrivata in albergo alle 2. Sveglia alle 8 causa rumoreggi in corridoio…si mal di testa a palla, rientrata a Bologna a pezzi,ma contenta.Grazie GEEK Girls