Archivio tag: felicità

Happyness is…

IMG_8615Felicità è tornare a casa, mettere su un vecchio disco, preparare la cena e aspettare che il tramonto compaia davanti alla mia finestra.

Felicità è nelle piccole gioie quotidiane e anche quando gioia non sembra esserci, a guardarci bene, da qualche parte la felicità c’è…è lì che fa capolino 😉

Felicità è quello che sono e quello che sono stata e quello che sarò…

Felicità è smettere di correre e fermarsi a respirare e godersi il tragitto

A casa di Alice

Ogni volta che arrivo c’è Bu ad aspettarmi sul muro di cinta del giardino miagola indifferente,poi si stiracchia e si sporge a salutarmi…so che è felice di vedermi anche se non lo dimostra.Alice è in cucina che mi prepara la cena.Ci svacchiamo sul divanissimo di pelle umana, DVD inserito, piatti in mano…ci si sveglia sempre che il film è già finito,Bu che dorme in braccio a me o ad Ali e noi che bofonchiamo qualcosa…Una serata in famiglia di quelle sere che non vorresti finissero mai.

La Ricetta della Felicità in 10 mosse secondo Jodorowsky

Se siete indecisi tra fare o non fare qualcosa scegliete sempre di farla. Se anche fosse un errore avrete almeno una nuova esperienza da cui imparare.

Fidatevi dell’intuito più che della ragione

Realizzate un sogno d’infanzia. Se per esempio, volevate giocare ma siete stati costretti a crescere ansitempo, mettete da parte 500 euro e andate a giocare al Casinò finchè non avrete perso tutto. Se cominciate a vincere continuate a giocare, e se anche vincete milioni continuate finchè non avrete perso tutto. Non si tratta di vincere, ma di giocare senza obiettivo.

 

Uno dei massimi sollievi è cominciare a essere ciò che già siete.

Fin dall’infanzia gli adulti ci impongono destini che non ci appartengono. Non siamo venuti al mondo per realizzare i sogni dei nostri genitori, ma i nostri: se vi sentite un cantante, anzichè un avvocato come vostro padre, lasciate la carriera forense e correte ad incidere un

disco.

 

Una vota a settimana insegnate gratuitamente a qualcuno ciò che sapete: quello che date agli altri lo date a voi stessi e vi private di ciò che non donate la prossimo.Ogni giorno cercate sul giornale le notizie positive. E’ difficile, ma tra tanti fatti negativi c’è sempre qualcosa di buono: qualcuno ha scoperto una nuova razza di uccelli,le comete portano la vita, niente è accaduto al bambino caduto dal quinto piano , la figlia del presidente ha sposato un operaio che l’ha salvata quando lei ha tentato il suicidio gettandosi nell’ oceano,giovani poeti cileni hanno bombardato il Palcio de La Moneda (dove avenne ucciso Allende) lanciando 300.000 poesie da un elicottero ecc.

Se i vostri genitori hanno abusato di voi quando eravate piccoli, affrontateli serenamente in un luogo neutrale dicendo loro quattro cose: questo è quello che mi avete fatto; questo è quello che ho provato; questo è ciò che soffro ancora oggi per causa vostra; questo è quello che vi chiedo. Il perdono senza risarcimento non funziona.Anche se avete una famiglia molto ampia,trovate un luogo che sia unicamente vostro e dove nessuno possa entrare senza permesso.

Smettela di descrivere voi stessi e datevi ogni possibilità di essere; cambiate strada ogni volta che lo volete o ne sentite il bisogno.