Archivio tag: USA

International Visitors Leadership Program: a lesson with Akram Elias about US federal system

This post is in English and Italian too: you find the Italian after the English text.
Questo post è in Inglese e in Italiano: trovi il testo Italiano dopo l’Inglese.

#techwomen with Akram Elias at Meridian Center Washington DC

#techwomen with Akram Elias at Meridian Center

One of the most interesting meetings I’ve had during my IVLP experience was definitely the one with Akram Elias.

Mr. Elias has totally kidnapped me and my friends thanks to his ability to synthesis, clarity and control of the audience.

The theme was the US federal system: now I understand better many details that I missed.

Let me try to share with you what I learned:

The starting point was Cultural context of the American Federal System
The first fundamental node is the individual.
We start from a trivial reflection. What are the most important festivities in USA?
Thanksgiving Day and 4th of November is the feast of the family:every American celebrates its Family.
The 4th of July is the day of American Independence that has nothing to do with the Government: it is a fest dedicated to the American community made by individuals.
The American community is based on four basic concepts:

  • The rights
  • The freedom
  • The opportunities
  • The responsibility

Let’s start with a concept that may seem far from our subject.
The Spirituality.
The spirituality is very important because each individual is unique.

Every individual is unique because it was generated by the creator, whoever he is: spirit, nature, God, wathever …

Spirituality does not means religion! That’s he reason why in the USA Declaration of Indipendence we find contents about nature.

This is the reason why in the US the right to build an association for any kind of reason is allowed. And the right to create a religion is allowed too. If you believe in something or someone the Government cannot stop you from building a new religion. If you believe in something you are free to do it and you are free to express yourself.

The reason for the focus on individuals of the American system is that the US gives opportunities to individuals and they are free and at the same time, responsible for themselves.

The Government of the United States does not support the groups, because groups of people  are are made of individuals.

The individual is free and responsible to exist to believe and to receive and exploit the opportunities offered to him.

FREEDOM

Freedom of speech: anyone can freely express his thoughts.
Each individual is free to participate to communities and to bring his/her ideas forward so it is free to say what he/she wants.

Freedom of religion: no one can prevent the birth of a religion in US. The Government can not in any way put itself between the individuals and their own spirituality because it simply is not its responsibility.

Freedom of press: Is the direct consequence of the freedom of speech.
I can say what I want and publish it: of course, as in the freedom of speech, freedom is connected to each responsibility.
Freedom of Association:to create an association or an organization is free of duties or requirements (profit or non-profit). The Only thing I have to do if I want to manage some funds is a registration, but if I think to do not need or want to handle money, I do not need any registration.
This is because the basis of civil society applies the assumption that the contents should be made by individuals.

The free initiative of individuals is crucial because the Americans do not want the government can take decisions alone deciding what citizens should do, how they should do and communicating it to the citizen.

There are no laws created by the local government in the United States: they arise from the networking between associations, NGOS, and from the standpoint of individuals.

The concept of society presupposes something that preexist to it and this something are the individuals.

Individuals are important because they are components of the society.
Leadership is important: the power of speech, to write, to publish and receive the rights to do these things. For all these reasons women are important in the USA and associations of women are very important.
Women carry forward with great conviction their rights and their battles, women are responsible for their own families and their own children. The individuality is important, but it not corresponds with giving things to yourself.

Individuality means you have a brain, use it! Stand up, Speak up, and Fight for your rights.

The American way of thinking aims to give to each individual the opportunity to be a leader of himself.

ECONOMY

The Americans do not want the Government decides what to do with their money: they want decide for themselves.

The first duty of the government in the economy of the USA is not to deal with the economy.

The Americans pay taxes on the property, of any nature whatever, taxes are paid to the U.S. because if Government collects  funds, citizen can decide how to use them.

The main role of the US government in the economy of the United States is to provide: services.

In USA the services are almost all private, but some are remain public, such as transports.

  1. The first main role of government is to respond to pressure (people requests, association requests…).
  2. The second is to set some minimum rules.
  3. The third role of government is to protect the individual from the market: the economic market is a collector and individuals are consumers.

Consumers’ choices about what to drink, what to eat, what to dress come from  individual choices and individuals must be protected. For this reason, the Government establishes the basic rules for the safety of individuals.

INNOVATION

The fourth role of the government in the economy is to promote innovation and bring the private sector to invest in innovation. If people improve their lives ask for products and produce wealth.

Into 2011, the innovation was made from 21% immigrates from USA (just to know)

So consumers associations and market associations and all other trade associations decide how the government needs to invest public money.
This is the reason  why  in USA every day there are meetings: It is very important to exchange information.

Each category of individuals  in USA, has its own association.
The associations are involved in building best practices and to exchange information about the best practices to improve other best practices.

Take for example the social media.

Social media is a new technology and improve the performance of various fundamental aspects of life, so everyone should use them.

If you are a teacher and you do not use social media it means that you are distracted and you are not a good teacher!

The associations of category are just that made to make sure there are no absent-minded professionals or people who are left behind, everyone must be able to access the same parity of  contents.

For this reason, members of associations vote to elect the leader. The first level of vote takes place in the voting associations of civilians, political parties are excluded.
This is very important:

  1.  To be sure that the rules are followed
  2.  Why are the entrepreneurs, NGO responsible for the quality of trust.
  3.  To understand what are the role of the business and how to spend public money.

For this reason in the USA is very important to have experience in associations: the experience of associations is the first step to enter politics and lead the government.
For this reasons are also very important that there are women in the associations.

It’s very important fro women to be included in these association.
And this is very important for the women That are present in association.

WORDS TO FORGET

To understand how the American federal Government works is recomended to remove the following words from your dictionary:

  1. Central
  2. Center
  3. Centred

Whashington is not the center of anything: it is simply the place where the seat of government is. Never say the Central Government, but simply  Federal Government or the United States.
The U.S. is composed of 50 states and each state should be considered as a government separately. Everything is regulated at the local level: each state has its own constitution.
The law also: 50 states = 50 legal systems and legal systems are different from state to state.

For example, if a Gay couple regularly married in Boston, move to Texas loses all rights related to marriage, because in Texas the gay marriage is not allowed and  there is nothing to do because each State has a different law  and is administered following its own rules.

The President of the United States is the only representative of the citizens: it has nothing to do with the Government of the United States, has only the command of the Army. This was established by George Washington because the one who represents the people have the duty to defend the people.

Each state got its  market rules, its own judicial system and everything that has nothing to do with the government.
Even the tax systems are different and follow the local government of each state.
The only things that you have in common are:

  • Defense
  • The coin
  • Immigration System

THE CONGRESS

The Congress is not the Parliament, Congress means meeting / conference.
Every 2 years the Member States gather at a conference to regulate the Federal Government. Who takes part in the Congress?
– The representatives of the people (associations)
– Representatives of the United
Why is ensured a good balance, most citizens got a state; more presence receives in Congress. Every State has the opportunity to access the conference with 2 representatives.

The Senate instead represents the law of states.

The Senate and the House of Representatives are in perfect balance: none may predominate over the other.

The President is elected from across the United States citizen, not by the states and it is for this reason that votes are collected state by state and is the sum of the votes that wins, not the sum of the individual adjustment of states result.

In the USA, nothing is centralized.
The risk of a Central Government is the quality of the services: more that you walk away from Central Government more decreases the quality of services.

The central government, in fact  decide how public money must be invested without considering the  local issues or local needs and private: in the U.S. the private relished decide how to invest money.

The Local Government ensures the quality of service and the fairness of opportunity: the partecipation in poliyic is more important than the facts.

Never underestimate the power of individuals: freedom is the power of individuals.

ABOUT THE EUROPEAN UNION

Take for example the European Union:Constitution of the EU: a tome of approximately 500 pages: something like this kills  the freedom of individuals, because it circumscribes the possibility to access the text to a small number of people. Only the intellectuals have the time and the capability to rationalize a complex text.

The main difference between the U.S. and EU?

“US has 50 states with different laws and regulations, but with one big thing in common: we are all Americans and we have the same story, the EU countries are linked to histories, cultures and different ethnic groups and that is why the EU is difficult to govern.”

THE KNOWLEDGE REVOLUTION

The Revolution of Knowledge:  none can escape such a thing. We are experiencing the knowledge revolution we live in  an era where

the knowledge is changing  the way of living and thinking and acting of human beings and fills the gap between ordinary citizens and professionals.

“An example I am the son of a doctor and when I was a boy I remember that if you went to the doctor, the doctor gave you care and you took a meticulous care and went back to the doctor just for a control or if you were not healed. Well, now you go to the doctor listening to the diagnosis, then back to home and  you will return to the doctor to tell him: “I know  or I’ve seen on the internet and I saw that medicine you gave to me aren’t no a good stuff … ! “

OCCUPY WALL STREET

Considering for example such as Occupy Wall Street:
people have access to information and has the power to take part in the public debate and the merits of things with much consciousness. The protest to occupy Wall Street they arise from the fact that people started to inquire independently and complaining about the way the banks invest their money.

Technology and information are carrying out a cultural revolution.

An example? It ‘happened right in Washington  and it’s all over the news:

MUSLIM WOMEN POWER!

Two Muslim women a day, contrary to the customs have traveled to the Mosque and they sat in the front row. Before starting the prayer, the Imam has invited them to sit in the back row behind as usual for women. At that point the two women asked why they should sit in the last rows, the Imam said that it was written in the Koran that women in the mosque have to sit in the back row and the first rows are reserved for men. At that point women replied that is not true: they  read word for word the whole Koran and  they also did research on the Internet and nowhere is written that women must sit behind the men in the mosque. Not the Koran sais it : the men say it! So the two women remained in the first row and since that day the women who wish to sit in the first  row  are free to do so!

This is the revolution we are experiencing the cultural revolution:  access to content.

Thank you IVLP to allowed me to meet Mr. Elias…he inspired me and teached me many things!

TESTO IN ITALIANO

#techwomen with Akram Elias at Meridian Center Washington DC

#techwomen with Akram Elias at Meridian Center

Uno degli incontri più interessanti che ho avuto durant eil mio ILVP  è stato sicuramente quello con Akram Elias.
Il Dr. Elias ci ha totalmente rapite per la sua capacitá di sintesi, chiarezza e controllo dell’audience.
Tema dell’incontro il sistema federale americano: finalemtne adesso mi sono chiari alcuni dettagli che mi mancavano.

Provo a condividere con voi alcune cose che ho imparato da questa affascinante lezione

Il primo pilastro fondamentale del sistema  è l‘individuo.
Partiamo da una riflessione banale.

Quali sono le festivitá più importanti in USA?
Il giorno del Ringraziamento:il 4 novembre è la festa della famiglia ogni ameircano festeggia la propria familgia e la propria esistenza.
Il 4 Luglio è il giorno dell‘Indipendenza americana che non ha nulla a che fare con il Governo: è una festa dedicata alla comunitá americana fatta dagli individui.

La Comunitá americana si basa su quattro assetti fondamentali:

  1. I diritti
  2. La libertá
  3. Le Opportunitá
  4. Le responsabilitá

Partiamo da un concetto che può sembrare lontano dal nostro discorso.
La Spiritualitá.

La spiritualitá è molto importante perchè ogni individuo è unico: attenzioane spiritualitá non significa religione!

Ogni individuo è libero di credere in ciò che vuole.

Nella dichiarazione di Indipendenza degli USA, infatti si parla di natura.

Ogni individuo è unico perchè è stato originato dal creatore, chiunque esso sia: spirito, natura, Dio, acqua…chiunque.
È per questo che in USA nascono associazioni per qualunque motivo e qualunque fede religiosa è ammessa: se tu credi in qualcosa o in qualcuno il Governo non può impedirti di costruire una nuova fede religiosa.
La ragione della focalizzazione del sistema americano sugli individui è che gli USA danno opportunità agli individui ed essi sono liberi e al contempo responsabili di se stessi.

Per lo stesso motivo il Governo degli Stato Uniti non supporta i gruppi; I gruppi sono fatti da individui

L’individuo è  libero e responsabile di esistere di credere e di ricevere e sfruttare le opportunitá che gli vengono offerte.

LIBERTA’

Libertá di parola: chiunque può esprimere liberamente il proprio pensiero: ogni individuo è libero di partecipare  alla comunitá e di portare avanti le proprie idee quindi è libero di dire ciò che vuole.

Libertá di religione: nessuno può impedire negli USA la nascita di una professione religiosa. Il Governo non può in nessun modo intromettersi fra l’individuo e la propria spiritualitá perchè semplicemente non gli compete.

Libertá di stampa:è la diretta conseguenza della libertá di parola. Posso dire quello che voglio e pubblicarlo: ovviamente, come in incipit, ad ogni libertá è collegata la responsabilitá.

Libertá di associazione: Nessuno necessita di ciascun permesso per creare un’associazione privata o qualunque altro tipo di organizzazione ( profit o non- profit).

Unica cosa che devo fare, se voglio maneggiare dei fondi è una registrazione, se però non creedo do dover o voler maneggiare soldi, non necessito di nessuna registrazione.

Questo perchè alla base della societá civile vige il presupposto che i contenuti devono essere costruiti dagli individui. La libera iniziativa degli individui è fondamentale perchè gli Americani non vogliono che il Governo prenda delle decisioni da solo decidendo cosa i cittadini devono fare, come devono falro, limitandosi a comunicandolo ai cIttadini.

Non esistono leggi locali create dal Governo in USA: esse nascono dal networking fra le associazioni,ONG, e dal punnto di vista degli individui.

Il concetto di società presuppone qualcosa che preesita ad essa e questo qualcosa sono gli individui.
Gli individui sono importanti perchè di essi si compone la società.
La leadership è imporante: il potere di parola, di scrivere, di pubblicare e di ricevere i diritti per faqre queste cose. Per tutte queste ragioni le donne sono importanti in USA e le associazioni di donne sono importanitssime.
Le donne portano avanti con estrema convizione i prorpi diritti e le proprie battaglie, le donne sono le responsabili delle proprie famiglie dei prori figli.
L’individualitá però non coincide con assegnarsi delle cose e riceverle.
Individualitá significa : hai un cervello, usalo! Alzati, Parla, e Combatti per i tuoi diritti.

Il modo di pensare americano mira a dare a ciascun individuo la possibilitá di essere leader di se stesso.

ECONOMIA
Gli Americani non vogliono che il Governo decida cosa fare con i loro soldi: vogliono decIderlo da soli.
Il primo dovere del Governo nell’economia degli USA è non occuparsi dell’economia.
Gli Americani pagano le tasse sulla proprietá, di qualsiasi natura essa sia, le tasse vengono comunque pagate al Governo degli USA perchè se il 
Governo riscuote i fondi, i cittadacini possono decidere come usarli.

Il principale ruolo che del Governo nell’economia degli Stati Unit è fornire servizi:i servizi in USa sono quasi tutti privati, ma lacuni sono erestano pubblici, ad esempio i trasporti.

  1. I principale  ruolo  del Governo è rispondere alle pressioni.(dei cittadini, delle asociazioni etc)
  2. Il secondo è quello di settare alcuni minimi eegolamenti
  3. Il terzo ruolo del Governo è proteggere l’individuo dal mercato: il  mercato economico è un collettore e gli individui sono consumatori.

Le scelte dei consumatori circa cosa bere, cosa mangiare, cosa  estire risale a delle scelte individuali e gli individui devono essere protetti.
Per questo motivo il Governo stabilisce delle regole base per la sicurezza degli individui
Il terzo ruolo l Governo nell’economia è promuovere l’innovazione e portare i privati ad investire per produre innovzione. Se le persone migliorano la propria vita chiedono prodotti e producono ricchezza.
Quindi Associazioni di consumatori e associazioni di mercato e tutte le altre associazioni (trade) decidono come il governo deve investire il denaro pubblico.
Questo è il motovo per cui in USA ogni giorno ci sono meeting: è molto importante scambiarsi informazioni; ogni categoria di pimdividui  in USA, ha una propria associazione.
Le associazioni si occupano di costruire best practices e  si scambiano le infromazioni circa le best practices per migliorare  le proprie best practices.

Prendiamo come esempio i socialmedia.

I social media sono una nuova tecnologia e migliorano la performance di vari aspetti fondamentali della vita, quindi chiunque deve usarli.

Se sono un insegnante e non uso i socialmedia vuol dire che sono distratto e non sono un buon insegnante!

Le asociazioni di categoria servono proprio a questo: a fare in modo che non ci siano professionisti distratti o persone che restano indietro, tutti devono essere in condizione di paritá e accedere ai medesimi contenuti.

Per questo i membri delle associazioni votano i prorpi leader. Il primo livello di voto avviene nelle asscoiazioni civili; i partiti politici sono esclusi.
Questo è molto importante:

  1. Per essere sicuri che le regole vengano rispettate
  2. Perchè gli imprenditori  delle NGO sono responsabili per la qualitá della fiducia.
  3. Per capire quali sono le regole del business e come spendere i soldi pubblici.

Per quato motivo in USA è molto importante avere esperienza nelle associazioni: l’esperienza delle associaioni è il primo step per entrare in politica e guidare il governo.
Per questo motivomè molto importante che nelle associazioni ci siano le donne.

PAROLE DA DIMENTICARE

Per capire bene come funziona il Govergno federale americano è consigliabile rimuovere 3 parole dal proprio vocaboloraio:

  1. Centrale
  2. Centro
  3. Centralizzato

Whashington non è il centro di nulla: è semplicemente il luogo in cui risiede il governo.

Non dite mai il Governo Centrale, ma semplicemente Governo Federale oppure Governo degli Stati Uniti.
Gli USA sono composti da 50 Stati e ogni Stato va considerato come un Governo a parte. Tutto viene regolamentato a livello locale: ogni Stato ha una propria costituzione.
La legge veine smepre prima di tutto: 50 Stati/ 50 sistemi legislativi e  i sistemi giuridici sono differenti da Stato a Stato.
Per esempio se una coppia Gay regolarmente sposata a Boston, si sposta in Texas perde tutti i propri diritti legati al matrimonio; perchè in Texas il matrimnio Gay non è riconosciutoe non c’è nulla da fare perchè in ciascuno Stata vIge una legge differente ed è amministrato secodno regole proprie.

Il Presidente degli USA è solo il rappresentante dei cittadini: non ha nulla a che fare con il Governo degli Stati Uniti; ha solo il comando dell’esercito. Questo venne stabilito da George Washington perchè colui che rappresenta il popolo ha il dovere di difenderlo.

Per cui ogni stato ha le prorie regole di mercato, il proprio sistema giudiziario e tutto ciò non ha nulla a che fare con il Governo.
Persino il sistema fiscale  e le tasse sono differneti e seguono il governo locale del singolo stato.
Le uniche cose che gli Stai hanno in comune sono:
-la difesa
-la moneta
-la legge sull’immigrazione

IL CONGRESSO

Il Congresso non è il Parlamento, Congresso significa riunione/ conferenza.
Ogni 2 anni I 50 Stati si riuniscono in una conferenza per regolamentare il GOverno Federale. Chi prende parte al Congresso?

  1. I rappresentanti delle persone ( associazioni)
  2. I rappresentanti degli Stati

Perchè sia assicurato un buon equilibrio, più cittadini ha uno StaTo; maggiori saranno le sue presenze in congresso. Ogni Stato ha l’opportunitá di accedere al congresso con 2 rappresentanti.

Il Senato invece rappresenta la legge degli Stati
Il,Senato e la Camera dei deputati sono sempre  in perfetto equilibrio: nessuna può predominare sull’altra.

Il Presidente degli Stai Uniti viene eletto dalle perosne, non dagli Stati ed è per questo che i voti sono raccolti Stato per Stato ed è la somma dei voti che vince, non la somma del risultao dei signoli stati.

Anche il sistema dell’educazione è lasciato ai singoli stati: in USA nulla è centralizzato.

Il rischio di un Governo Centrale è la qualitá dei servizi: man man che ti allontani dalla sede del Governo Centrale diminuisce la qualitá dei servizi.
Il Governo centrale, infatti decide come investire i soldi pubblici senza valutare le esigenze locali e dei privati: in USA i privati decidono come investire i prorpi soldi.
Il Governo Locale assicura la qualitá del servizio e l’equita delle opportunitá: la partecipazione politica è piú importante dei fatti.

LIBERTA’

Mai sottovalutare il potere degli individui: la libertá è il potere degli individui.
Prendiamo ad esempio l’ Unione Europe: la Costituzione dell’EU: è un tomo da circa 500 pagine. Una roba del genere ammazza la libertá degli individui, perchè circoscrive la possibilitá di accedere al testo ad un ristretto numero di persone. Solo degli intellettuali hanno il tempo e la capacitá di razionalizzare un testo così complesso.

La principale differenza fra USA e EU?

“Gli USA sono 50 Stati con differenti leggi e regolamentazioni, ma con una grossa cosa in comune: siamo tutti Americani e abbiamo la stessa storia; i paesi dell’EU sono legati a storie,culture ed etnie differenti ed è per questo che la UE è difficile da governare”.

LA RIVOLUZIONE DELLA CONOSCENZA

Nessun paese può sfuggire ad una cosa del genere! Stiamo vivendo la rivoluzione della conoscenza:

viviamo in un’ era in cui il sapere sta cambiando il modo di vivere, di pensare e di agire dell’essere umano e riempie il vuoto fra cittadino comune e professionisti.

Un esempio
Io sono figlio di un medico e quando io ero ragazzo mi ricordo che si andava dal medico, il medico ti dava la cura e tu ti curavi e tornavi dal medico solo per un cotrollo o se non eri guarito.
Bene, adesso si va dal medico si ascolta la diagnosi, poi si torna a acas ae si ritorna dal medico per dirgli: ” Mi so o informato su internet e ho visto che la medicina che mi hai dato non va bene…!”

Prendiamo ad esempio Occupy Wall Street: la gente ha accesso alle informazioni e ha il potere di prendere parte al pubblico dibattito e entrare nel merito delle cose con maggiore comsapevolezza. Le proteste di occupy Wall Street nascono prorio dal fatto che la gente ha iniziato ad informarsi in maniera indipendente e protesta circa il modo di investire delle banche.

La tecnologia e l’informazione stanno portando avanti una rivoluzione culturale.

DONNE MUSULMANE E INTERNET

Un esempio? E’ successo proprio a Washingotn ed è uscto su tutti i giornali
Due donne musulmane un giorno, contrariamente alle usanze si sono recate alla Moschea e si sono sedute in prima fila.

Prima di iniziare la preghiera, l’Imam le ha invitate a sedersi dietro nelle ultime file come consueto per le donne. A quel punto le due donne hanno chiesto perhè avrebbero dovuto sedersi nelle ultima file, l’Imam ha risposto che è scritto nel Corano che le donne in moschea devono sedersi nelle ultime file e che le prime file sono riservate agli uomoni.

A quel punto le donne hanno ribattutto che non è vero: loro hanno letto per filo e per segno tutto il Corano, hanno fatto ricerche su Internet e da nessuna parte c’è scritto che le donne devono sedere dietro agli uomini in moschea.
Non lo dice il Corano: lo docono gli uomini! Hanno ribattuto le donne

Così le due donne sono rimaste i prima fila e da quel giorno le donne che desiderano sedersi in pirima fila sono  libere di farlo!

Questa è la più grande rivoluzione che stiamo vivendo la rivoluzione culturale dell’accesso ai contenuti.

Alla fine di questa lezione con Akram Elias ho capito molte cose e sono stata inspirata da molti concetti espressi. Grazie al programma IVLP per avermi dato questa apportunità.

Spero che anche voi abbiate trovato interessanti questi concetti e soprattutto che abbiate letto fdino in fondo…ci ho messo un settimana per editare tutto questo testo!

International Visitors Leadership Program: arrivals and departures

group_ivlp

I Write this in English for my friends worldwide.

Scrivo in inglese per le mie amiche trovate la traduzione in Italiano di seguito

After a long trip you’re never the same person you were before leaving.

The skin keeps track of feelings that will remain imprinted on you forever.

This trip was long and intense.
I left alone from Bologna with an itinerary and a list of names and qualifications.
Arrived to my destination, my list has been replaced by a group of women from different countries, some of which I have never been.
To realized that with those women I would spend three weeks of my life it was not immediate.
Mile after mile, hour after hour, meeting after meeting, dinner after dinner we became a group.

We laughed, discussed, planned, dreamed and sang together.

We exchanged views, shared a lot of information, impressions, suggestions …

From this experience for sure I bring the feeling of being part of something bigger: beyond me and I.

Being part of a group, in all respects.

Assess the needs of the collective point of view, incessantly, for 3 weeks.
Give without thinking, you adapt without noticing, you understand and you emphatize, always.

The biggest lesson of this experience is that the differences can tie people: just go beyond them and find common ground on which to meet.

For us it was like this: a common passion for technology, each one of us in a different way and with different expectations, but in all cases a strong passion closely geared to women.

I carry within me the flexibility and the irony of Ching Fu,
The determination of the Bea,
The poems of Wendy,
The smiles and hugs of Tina,
The efficiency and diplomacy of Emily,
The being light-hearted of Thon,
The elegance of Nywala,
The frankness of Nadia,
The mildness of Annisa,
The radiance of Olynka,
The sights of America,
The sweetness of Naouel.

Between one flight and another of my way back to home, I think that together we have made the difference and we produced a very strong energy.

Now I’m at home here in Bologna, there is no day that I do not think about my companions of travel and adventure.
I still can not tell everything right, because it’s still within me and perhaps will remain for a while, it’ll be there to settle and reflect.
I will never forget the first round table, when for the first time we met ourselves face to face and all weintroduced ourselves.
I will never forget New York in the rain with Ching Fu and Bea.
Tina singing Frank Sinatra.
The “home works” under the porch of Santa Cruz, with the blankets on for the cold and the belly laughs.
I will never forget the last hug before leaving and the lump in my throat.

As Ching Fu says,we have created so many things that we can not go back : we have to move forward.

I am part of a group of fantastic women around the world and I’m proud and I’m ready to cross oceans and deserts to still feel part of this wonderful everything.

It seems to me a very good starting point.

ITALIAN VERSION 🙂

group_ivlp

Al rientro da un lungo viaggio non sei mai la stessa persona che eri prima di partire.

La pelle registra sensazioni che ti restano impresse addosso per sempre.

Questo viaggio è stato lungo e intenso.

Sono partita da sola da Bologna con un itinerario e una lista di nomi e qualifiche.

Arrivata a destinazione, alla mia lista si è sostituito un gruppo di donne provenienti da paesi diversi, alcuni in cui non sono mai stata.
Ho realizzato che con quelle donne avrei trascorso 3 settimane della mia vita e non è stato immediato da mettere a fuoco.
Miglia dopo miglia, ora dopo ora, meeting dopo meeting, cena dopo cena siamo diventate un gruppo.

Abbiamo riso, discusso, progettato, sognato e cantato insieme.

Abbiamo scambiato opinioni, condiviso una marea di informazioni, impressioni, punti di vista, suggerimrnti…

Di questa esperienza di sicuro mi porto dietro la sensazione di essere parte di un qualcosa di più grande: al di lá di me, dell’io.

Essere parte di un gruppo, in tutto e per tutto.

Valutare le esigenze dal punto di vista collettivo, incessantemente, per 3 settimane.
Doni senza pensarci su, ti adegui senza farci caso, comprendi e ti immedisimi, sempre.

La lezione più grande di questa esperienza è che le differenze uniscono le persone: basta andare al di lá di esse e trovare un terreno comune su cui incontrarsi.

Per noi è stato così: in comune la passione per la tecnologia, ognuna in modo diverso e con aspettative differenti, ma ad ogni modo una forte passione mirata all’inclusione femminile.
Porto dentro di me la flessibilitá e l’ironia di Ching Fu,
La determinazione di Bea,
Le poesie di Wendi,
I sorrisi e gli abbracci di Tina,
L’efficenza e la diplomazia di Emily,
L’essere scanzonata di Thon,
L’eleganza di Nywala,
La franchezza di Nadia,
La mitezza di Annisa,
La solarità di Olynka,
La curiositá di America,
La dolcezza di Naouel.

Tra un volo e l’altro del mio rientro a casa, penso che insieme abbiamo fatto la differenza e abbiamo sprigionato una fortissima energia.
Adesso che sono a casa mia, qui a Bologna non c’è giorno che non pensi alle mie compagne di viaggio e di avventura.

Non riesco ancora a raccontare tutto per bene, perchè è ancora tutto dentro di me e forse vi resterá per un pò, stará lì a sedimentare e riflettere.

Non scorderò mai il primo giro di tavolo, quando per la prima volta ci siamo trovate tutte faccia a faccia e ci siamo presentate.
Non scorderò mai New York sotto il diluvio con Ching Fu e Bea.
Tina che canta Frank Sinatra.
I compiti sotto al portico di Santa Cruz, con le coperte addosso per il freddo e le risate a crepapelle.
Non scorderò mai l’ultimo abbraccio prima di ripartire e il nodo in gola.

Come dice Ching Fu abbiamo dato vita a talmente tante cose, che non possiamo tornare indietro e basta: dobbiamo per forza andare avanti.

Io sono parte di un gruppo di donne fantastiche sparse per il mondo e ne sono enormemente fiera e sono pronta ad attraversare oceani e deserti per sentirmi ancora parte di questo meraviglioso tutto.

Mi sembra un ottimo punto di partenza.

[Italian Geek Girl in USA] Chapter 2| World is Full Of Wonder Women

image
È stata una giornata intensa quella di oggi.
Ci siamo incontrate nella Hall dell’Hotel e all’inizio rompere il ghiaccio non è stato immediato, ma poi

è bastato tirare furoi macchine fotografiche, smartphone e tablet, scattare la prima foto di gruppo del giorno, per familiarizzare.

Mattina e primo pomeriggio sono trascorsi fra visite guidate ed autonome.
Ho imparato molte cose che non sapevo su Abramo Lincoln e il suo famoso discorso di soli 3 minuti che è passato alla storia; il Presidente Jefferson ( il 3° presidente degli USA ) che era appassionato di arte e letterarura, musica  e che fu uno degli autori della dichiarazione di indipendnza e che lasciò alla cittá di Washington 10.000 libri della sua perosonale biblioteca, fondando così la prima biblioteca pubblica in Washingtone D.C.

Fra una tappa e l’altra del tour, abbiamo avuto occasione di chiacchierare velocemente circa chi siamo e cosa facciamo: quello che mi ha colpito e stretto lo stomaco è il senso di appartenenza che ho avvertito.

Ritrovarmi in alcuni racconti di donne che vivono in paesi come la Palestina, le Barbados o l’Indonesia è stato sorprendente.

Ad un certo punto del pomeriggio, mentre le altre ragazze sono tornate in albergo a riposare, siamo rimaste fuori: un’ Italiana, un Ungherese, una Malese, un Irachena e una Messicana: si trattava di decidere cosa andare a visitare: ci siamo guardate e abbiamo detto tutte insieme:

“The Smithsonian Air and Space Institute!”. Non so come spiegarvelo,ma mi sono sentita “a casa”.

Alle 17.00 abbiamo avuto il primo meeting ufficiale e quindi la prima round table con gli organizzatori del programma, è stato pazzesco ascoltare i racconti dettagliati di cosa ciascuno di noi fa nel prorpio paese.
Tre racconti in particolare mi hanno colpito.
Tina parla con fierezza e orgoglio dell proprie studentesse in Palestina:
” Io non ho un PHD o un Master in IT, ma spingo le mie studentesse a studiare per ottenerlo e faccio di tutto perchè loro si innamorino delle nuove tecnologie e vadano avanti per conseguire un Master o un PHD.”.
Tina, dice che non c’è nulla di più bello di vedere come le sue ragazze si appassionano di tecnologia in modo così naturale. Una delle sue ragazze ha vinto una competizione intenrazionale ed è stata invitata allo Space Camp in Colorado!
Ascoltare Nadia che parla del suo amore per l’Iraq che l’ha spinta a tornare, contro il parere di tutti quelli che la conoscono, nella sua terra dopo 10 anni.
In Iraq ci sono donne iscritte alle facoltá scientifiche, il problema è dato da 14 anni di embargo che hanno chiuso il paese all’innovazione: le stesse nozioni sono state riciclate per 40 anni.
Quando Nadia è arrivata la situazione era dramamtica, dice, all’universitá si studiavano le stesse cose da 20 anni…
Il problema più impellente, dice Nadia, è la sicurezza nel suo paese, la scorsa settimana memtre era in riunione con il Ministro dell’agricoltura(  sta cercando di organizzare una conferenza sull’ambiente), sono scoppiate 5 autobombe.
Questo clima di violenza rende il lavoro di networking e coinvolgimento delle donne più difficile, perchè tutto è incentrato sulla sicurezza, non è facile incontrarsi, lavorare serenamente, perchè ci sono attentati di continuo.
Nadia si commuove parlando del suo paese.

Io mi sento piccola di fronte alla grandezza di queste donne.

Olayinka, invece, ci racconta della sua esperienza in Nigeria, lei lavora per l’istutito di ricerca di geologia e porta avanti un’attivitá evengelizzazione all’istruzione. Olayinka ci spiega che il problema dell’istruzione si avverte non nelle cittá mai nei villaggi rurali: è lì che bisogna agire per convincere le ragazze ad andare a scuola, ad istruirsi e ad affacciarsi all’innovazione. Dice che internet arriva nei villaggi, ma che la sua battaglia è quella di convincere le ragazze a studiare. La sua battaglia è quella di combattere l’isolamento in cui vivono molte donne:f ar capire alle ragazze che collaborare, entrare in un gruppo di studio e proiettarsi al di fuori dei villaggi è importante.

Tina e Nadia parlano di autobombe, sparatorie, aggauti con il sorriso, qualcuno chiede “Non avete paura, perchè vivete lì?” loro rispondo insieme: “É casa nostra, è la nostra terra noi vogliamo stare lì”.

È stata una giornata intensa, tanto intensa che alle 21.30 credo di essermi addormentata.

Adesso sono le 4.30 e torno a letto, ma questa giornata doveva essere racconta in qualche modo.

The Italian Visitor 2013

imageQuando ero piccola la parola Visitor evocava  l’immagine della perfida e bella Diana che mangia topi e gattini come pop corn.
Chi l’avrebbe mai detto che un giorno io sarei diventata una donna visitor?
E come sempre nella vita, mai dire mai: sono proprio io l’Italian Visitor per  FY ’13 Multi-Regional Project (MRP) on ‘Women and Technology.
Ed eccomi qui, con un visto emesso da Dipartimento di Stato americano, una folta agenda per i prossimi 20 giorni e un volo per Washington fra 10 ore.
La mia missione? Rappresentare l’Italia all’interno di un gruppo internazionale di donne che si occupano di Donne e Nuove Tecnologie.
Nelle prossime 3 settimane, viaggerò in lungo e in largo per gli Stati Uniti, incontrerò donne che si occupano di gender divide, new technology, start-up, ONG etc etc
Andrò in Silicon Valley a vedere da vicino, come nascono le start-up e come si fa a cambiare il mondo a colpi di idee e innovazione.
 Io che la Silicon Valley l’ho sempre letta nei libri, nelle riviste e l’ho spesso sognata.
Domani atterrerò a Washington DC, poi andrò a New York, Boston, Austin San Antonio, San Josè, San Francisco …
Molti mi chiedono come mi sento, sono emozionata, fiera e mi sento un pò come Forrest Gump: corro incontro al mio sogno e non mi fermo perchè ho paura che se mi fermo poi finisce 🙁
 Questa è una di quelle che cose che ti capitano “once in a life time” e si, sono felice che sia capitato a me.
Parto con me una caterva di abbracci, telefonate, DM, email di sotegno e di congratulazioni. La mia casa in questi giorni è stata un continuo peregrinare di amici in saluto per la mia partenza e il mio telefono non ha mai smesso di squillare 🙂
Porto con me un lucky penny, una matita di Bubba Gump Shrimp, Un astuccio verde e una famiglia di omini dei sogni, la cioccolata della torinese e una T-shirt con scritto “When the Cat is Away the mouses dance!”.
Sono tutti porta fortuna che ho collezionato in questi giorni.
Vada come vada, ho il cuore gonfio di amore: ne ho ricevuto tantissimo in questi giorni, e la testa piena di sogni.
Inizio così e mi sembra un ottimo inizio.

 

La mia tesi [complottista] circa la morte di Osama

Ho saputo della morte di Bin Laden mentre ero all’areoporto di Formentera, due persone i fila davanti a me commentavano la notizia appena diffusa (that’s buzz!).Tornata a casa ho iniziato ad informarmi e, un pò per deformazione professionale, un pò per disillusione personale, si fa sempre più strada dentro di me la convinzione “sento puzza di recovery plan!”.Che centra? Direte voi!SeguitemiSono partita dallo scenario in cui si svolge l’azione dell’attore principale. Barack Obama.Obama è in calo nei sondaggi, non è mai stato così basso. La guerra in Pakistan che sembra essere ormai un leit motiv degli USA, una guerra in Libia, annunciata com guerra lampo da cui gli USA avrebbero dovuto uscire in un batter d’occhio e un mancato intervento in Siria, che nessuno si spiega.La reputation di Obama e del Governo delgli Stati Uniti insomma vine messa in discussione da differenti latiE allora che si fa?!

Si gioca la carta di Osama!

Geniale!

Osama morto vale più di una nuova campagna elettorale per Obama!

Nessuno gli punta piu’ il dito contro per essere quello che avalla la guerra in Afganistan, anzi, Obama sarà quello che ha fatto la cosa giusta e solo dopo ha potuto decidere il ritiro delle truppe.Ora ecco, io non dico che Bin Laden è vivo, tutt’altro!

Secondo la mia tesi del tutto priva di prove tangibili e totalmente confutabile, Osama Bin Laden é morto probabilmente 10 anni fa o 2…oppure é nato già morto addirittura!.

Ho sempre pensato che Osama Bin Laden fosse un riuscitissimo prodotto di marketing : aka una “killer application” : mai la definizione è stata cosi’ adeguata alla case! :)Dopo tutti questi ragionamenti ho il mio assunto:

Credere a questa storia significherebbe aver creduto, all’epoca, alla storia di Ruby nipote di Mubarak.Le dinamiche sono più o meno simili, storia assurda, un contrattempo tecnico, errore di comunicazione,una misura presa per salvare la sensibilità/onore di qualcuno…

Ad ogni modo, riflettendo un pò ho fatto il punto circa i problemi che ha risolto la morte annunciata in quel determinato momento, la morte di Osama…Obama, di nuovo al top delle classifiche, la guerra in Libia,non sembra più così sbagliata, Fukushima, per un pò smette di essere radioattiva e i famialiari delle vittime dellì11 Settembre hanno un motivo per festeggiare qualcosa e di certo voteranno per Obama :)Beh, Obama, da un Nobel per la pace, considerando che in lizza c’era anche Gino Strada, mi sarei aspettata una strategia differente.Vi sembra assurdo?Lo capisco perfettamente beh, del resto:questa é la mia tesi [complottista] sull’ argomento, del tutto infondata e confutabile, ma volevo condividerla senza pretendere di convincere nessuno 😉

Obama visto dagli USA

Sono negli USA da circa 10 giorni e sto cercano di seguire Bako (come lo chiamano qui) e la sua lottaper i cambiamenti che ha promesso al paese.La battaglia che più sta interessando l’opinione pubblica,raggiungendo picchi di investimento incredibili da partedell’opposizione e che pare stia mettendo “Obama alle corde” (molti giornali titolano così) è,come previsto la riforma del sistemasanitario.Il paese è ovviamente diviso e l’opposizione ha messo in piedi una campagna mediatica spaventosa.Sono stati stanziati in un settimana circa 24 milioni di dollari per cercare di conquistare il consenso degli elettori indecisi.Intanto la scorsa settimana, una coalizione composta da compagnie farmaceutiche,cliniche private,dottori e ospedali a pagamento ha acquistato spazi pbblicitari per 12 milioni di dollariper lanciare messaggi contro la riforma di Obama.Dal canto suo, Obama e i suoi assicurano che chi ha un’assicurazione sanitaria non la perderà e che le compagnie assicurative non potranno cambiare le condizioni sulle polizze stanziate in passato,se la riforma del sitema sanitario dovesse passare.Obama è in viaggio per gli USA e continua a predicare che la sua riforma vuole solo che chi ha diritto all’assistenza pubblica ne fruisca e che l’assistenza sanitaria sia a pagamento solo per chi ha un reddito che non sarebbe congruente con una pubblica assistenza.Sui metro e per strada impazzano adv di assicurazioni sanitarie low cost.Nel frattempo Micheal More rilascia un’intervista al Rolling Stone dicendo “Da quando Obama è stato eletto mi sto pizzicando il braccio e cerco di svegliarmi, e non ho mai smesso.Obama è incredibile. Dopo aver subito attacchi durante la sua campagna elettorale dai suoi oppositori che cercavano di insinuare il suo essere musulsmano, ha tenuto un discorso epocale al Cairo dicendo “Ho molti amici e parenti Musulsmani e li rispetto tutti!”.Credo che Obama stia cambiando tante cose.Il mercato del lavoro ha subito una forte accelerazione e il commercio sembra aver subito una ripresa.Non credo che Obama sia alle corde e che stia perdendo terreno, credo solo che i cambiamenti che il suo programma prevede sono radicali e profondi e quindi non possono essere immediati.Il bisogno di cambiamento è tale che gli Americani si aspettavano un cambiamento immediatoC’è bisongo di tempo e i Conservatori approfittano del prolungarsi dei lavori per scoraggiare glielettori in vista delle prossime elezioni del Congresso.Nel frattempo qui a Manhattan la gente è impazzita in vista del prossimo arrivo del presidente per le vacanze estive.Si stampano magliette con scritto “I was on holiday with Obama”, c’è chi inventa ricette dedicate al presidente (tenendo presente la sua ossessione per il fitness) c’è chi ha persino organizzato una dog parade in onore di Bako.Nessun presidente ha mai, in passato, suscitato questo fervore a Manhattan.La gente ha bisogno di speranze nuove.Forza Bako 🙂