Calciatore ergo etero!

Questa foto sta girando in rete da ieri, pare che i due uomini ritratti nella foto siano 2 calciatori del Barcellona di cui uno dei due più o meno notoper aver giocato in Italia.Chiedo venia per l’ignoranza calcistica,ma il football davvero non mi appartiene.Ad ogni modo pubblico questa foto perchè è da ieri che, in particolare su facebook, si è diffusa parecchio. I due signori in questione sono stati definiti e sbeffeggiati con appellativi del tenore “checche furenti”, “froci”,”ricchioni”,queste le cose più banali di cui ho memoria…Poi i più originali hanno dedicato filastrocche, poesie da trivio in rima.Le persone che consco cui ho fatto notare la cosa hanno subitorisposto che è un scherzo, un gioco…in fondo si tratta di calcio!Tanto non è vero…figurati!A parte che ritengo poco rilevante il fatto chei due abbiano o meno un legame affettivo / sessuale fra loro.Il fatto davvero incredibile è che si arrivi a cannibalizzarela vita altrui e se ne faccia sberleffo pubblico senzacurarsi minimamente, di quello che queste due persone stanno vivendo.E il tutto perchè: essendo due calciatori, dovrebbe essere scontato che siano eteroessuali e quindi li si può prendere n giro,oppure che per le stesse identiche ragioni, essendo gay e calciatori possono essere bersagliati e offesi liberamente.Quasi quasi se lo meritano!Tutto questo mi fa fare 2+2 e pensare che per come siamo messi è scontato che il calcio sia lo sport nazionale…in un paese del genere.Lo sport nazionale non può che essere uno sport in cuisi scherniscono gli omosessuali e si prendono a calci le persone di colore…direi che siamo in linea con PDL e Carroccio e Fini: che fa tanto il progressista e il liberale senza riflettere che, fino a pochi anni fa lui e sua moglie predicavano la inadeguatezza dei maschi gay a praticare giochi di squadra come il calcio o lavori tipo l’educatore scolastico!Questo è il risultato ingoranza e sottosviluppo che regnano nel nostro paese da troppo tempo. E ripenso ad un altro calciatore gay, maltrattato e schernito qualche anno fa a Bologna.Manfesto Blogna Pride 2008Quello dei manifesti del Bologna PrideI manifesti furono tutti staccati e riempiti di scritte omofobe e assurde in cui si vaneggiava che i calciatori non sono froci o roba del genere.Pazzesco? No, made in Italy!

4 pensieri su “Calciatore ergo etero!

  1. Carlo

    Linda, scusa, ma mi pari fuori strada. Per come è il calcio in Italia questi tipi di offese che tu riporti non devono essere lette in quanto tali.Sono più da associare alla satira politica, non l’offesa razzista. In questo caso, poi, Ibrahimovic si è messo in mostra per alcuni suoi comportamenti scurril-virili, verso la fine dell’anno scorso (tipico gesto delle mani verso l’inguine).Di conseguenza è normale che i due atteggiamenti facciano stridere insieme. Il tutto ha generato l’ironia ispirata a quella foto. Con questo credo che da parte di nessuno ci sia il volere di offendere.Da che mondo e mondo tra fedi calcistiche esiste del sano goliardismo. Te lo dico da non interessato al calcio. Ricordiamoci poi che queste sono persone pubbliche. Essere esposti alle critiche e agli elogi fa parte del loro DNA, ci devono convivere e sono (troppo) pagati anche per questo.Ma non equiparerei atteggiamenti del genere ben più gravi. Mi riferisco a cori razzisti o la violenza e lo schernimento contro i disabili. Ci ricordiamo tutti l’episodio del bambino affetto dalla sindrome di down, vero? Oppure Prada che non assume gente brutta. Questi sì che sono segnali preoccupanti.

  2. lindaserra

    Ciao Carlo,gli episodi di cui parli sono incivili al pari del prendere in giro una persona perché omosessuaole o presunta tale.Non e’ il problema del personaggio pubblico o del gesto goliardico,quello che trovo sconcertante e’ che in Italiaper offendere qualcuno si da del “frocio” come se essere gay sia una brutta cosa…ecco per me questo e’ sconcertante comePrada o come le ultime prodezze del pupone…Che mito,vero?

  3. Samuele

    Non so e non posso sapere se il tuo ragionamento sia giusto.Però non capisco perché parli esclusivamente di Italia e poi di conseguenza parli di Politica Lega, PDL… questo è un mistero.I due calciatori in questione giocano in Spagna, nel Barcellona. La notizia (e gli sfottò) arriva proprio dal paese iberico e guarda caso anche in quel paese il calcio e lo sport più seguito. Il fatto che in Spagna ci sia Zapatero cambia la direzione del tuo post?Peraltro in Inghilterra e Francia è successo di peggio in quest’ultimo periodo e, guarda caso, anche in questi due paese il calcio è sport decisamente popolare.Credo che tu sia assolutamente fuori strada quando utilizzi la parola Italia. Sostituiscila con ‘Mondo’, elimina il discorso politico e forse sei nella direzione giusta…

  4. lindaserra

    Ciao Samuele,Provo a svelarti un pò di misteri:Il mio ragionamento parte dalla case in esame:la foto dei due calciatori e quello che ne è disceso.La riflessione rispetto alla politica è conseguenziale alla riflessione sullo scenario italiano: stiamo andando alla deriva; più che scenario politico credo possiamo parlare di teatrino di quartiere o “quartierino” visto le ultime inchieste in corso.Un paese che non ha coscienza politica, sfocia in eccessi più o meno legati alla direzione governativa imperante.L’ondata omofoba che si è registrata in Italia nelgi ultimi 5 anni con episodi di aggressioni e pestaggi di cittadini omosessuali,coincide con il lo sfocio del governo in carica in manifestazioni e orientamenti sessisti e discriminatori verso le minoranze.Il fatto che in Spagna ci sia Zapatero cambia l’orientamento del mio post?No, perchè dovrebbe?!Inghilterra, Francia e Spagna sono paesi in cui il calcio è uno sporto è molto seguito,ma in cui le coppie omosessuali possono tranquillamente manifestare il proprio orientamento sessulae senza doversi guardare da insulti e aggressioni: ergo paesi più civili rispetto al nostro.Credi che io sia fuori strada?Beh, dipende dalla strada,non credi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *