Archivi categoria: men

How To:Steve Jobs presenta il nuovo Apple Campus al Consiglio Comunale di Coupertino.

[youtube=”http://m.youtube.com/watch?gl=IT&hl=it&client=mv-google&v=gtuz5OmOh_M=”]Si parla molto di e-government ultimamente e a Bologna si parla di consigli comunali trasparenti cui presentare progetti per migliorare la vita della città.Un esempio arriva ancora una volta dagli USA nella persona di Steve Jobs.In questo video riportato dalla Couprtino City Council TV vediamo Steve Jobs alle prese con la presentazione del suo nuovo progetto per costruire il nuovo Apple Campus a Coupertino.Jobs parte dall’ analisi del territorio analizzando dati di fatto concreti:”Abbiamo acquistato questa area urbana, non abbiamo acquistato i palazzi adiacenti perché non sono in vendita” :)L’analisi del progetto si snoda in modo chiaro e asciutto fra opportunità per la città e per gli abitanti, passando per l’esperienza personale di Jobs che racconta che la cosamigliore che qualcuno abbia fatto per lui quando era giovanissimo, fu dargli un “summer job”. Ottimo esempio di Story Teling e quello che si chiama “Make it personal” quando si danno consigli su come rendere un progetto vincene.Ma quali sono i punti di forza del progetto presentato da Jobs?Eccoli tradotti in una slide asciutta e chiara, tratta dalla sua presentazione.Concreti, precisi, condivisibili.Alla domanda di uno dei consiglieri“Perché la città di Coupertino dovrebbe trarre vantaggio dall’ospitare questo progetto di Apple?”Jobs candidamente risponde “Prima di tutto Perché Apple vuole rimanere qui e continuare a pagare le tasse! In secondo luogo perché il progetto comporterà un grandissimo traffico di eccellenze intellettuali in città che faranno di Couprtino La propria residenza personale e professionale. E in terzo luogo perché abbiamo previsto un risanamento del territorio. L’area che abbiamo scelto verra curata da uno dei più grandi esperti di piantagioni di alberi e ambienti, pianteremo alberi e renderemo la zona più salubre.”L’intervento termina con un sindaco entusiasta che sfodera il suo iPad2 e chiede a Jobs di aprire un Apple Store a Coupertino, garantendo l’appoggio del comune al successo dell’operazione commerciale.Si dica bene o si dica male, da quest’uomo c’e sempre da imparare.Riflettete sugli elementi che si trovano in questa presentazione e teneteli a mente quando starete per scrivere il vostro prossimo progetto di successo.Quando poi sarà il moneto di presentare ricorate:la sobrietaà di Jobs,il sense of Humor,la contestualizzazione dei vantaggi del progetto su finalità comuni,la compostezza,la semplicità.Successo assicurato!

Obama visto dagli USA

Sono negli USA da circa 10 giorni e sto cercano di seguire Bako (come lo chiamano qui) e la sua lottaper i cambiamenti che ha promesso al paese.La battaglia che più sta interessando l’opinione pubblica,raggiungendo picchi di investimento incredibili da partedell’opposizione e che pare stia mettendo “Obama alle corde” (molti giornali titolano così) è,come previsto la riforma del sistemasanitario.Il paese è ovviamente diviso e l’opposizione ha messo in piedi una campagna mediatica spaventosa.Sono stati stanziati in un settimana circa 24 milioni di dollari per cercare di conquistare il consenso degli elettori indecisi.Intanto la scorsa settimana, una coalizione composta da compagnie farmaceutiche,cliniche private,dottori e ospedali a pagamento ha acquistato spazi pbblicitari per 12 milioni di dollariper lanciare messaggi contro la riforma di Obama.Dal canto suo, Obama e i suoi assicurano che chi ha un’assicurazione sanitaria non la perderà e che le compagnie assicurative non potranno cambiare le condizioni sulle polizze stanziate in passato,se la riforma del sitema sanitario dovesse passare.Obama è in viaggio per gli USA e continua a predicare che la sua riforma vuole solo che chi ha diritto all’assistenza pubblica ne fruisca e che l’assistenza sanitaria sia a pagamento solo per chi ha un reddito che non sarebbe congruente con una pubblica assistenza.Sui metro e per strada impazzano adv di assicurazioni sanitarie low cost.Nel frattempo Micheal More rilascia un’intervista al Rolling Stone dicendo “Da quando Obama è stato eletto mi sto pizzicando il braccio e cerco di svegliarmi, e non ho mai smesso.Obama è incredibile. Dopo aver subito attacchi durante la sua campagna elettorale dai suoi oppositori che cercavano di insinuare il suo essere musulsmano, ha tenuto un discorso epocale al Cairo dicendo “Ho molti amici e parenti Musulsmani e li rispetto tutti!”.Credo che Obama stia cambiando tante cose.Il mercato del lavoro ha subito una forte accelerazione e il commercio sembra aver subito una ripresa.Non credo che Obama sia alle corde e che stia perdendo terreno, credo solo che i cambiamenti che il suo programma prevede sono radicali e profondi e quindi non possono essere immediati.Il bisogno di cambiamento è tale che gli Americani si aspettavano un cambiamento immediatoC’è bisongo di tempo e i Conservatori approfittano del prolungarsi dei lavori per scoraggiare glielettori in vista delle prossime elezioni del Congresso.Nel frattempo qui a Manhattan la gente è impazzita in vista del prossimo arrivo del presidente per le vacanze estive.Si stampano magliette con scritto “I was on holiday with Obama”, c’è chi inventa ricette dedicate al presidente (tenendo presente la sua ossessione per il fitness) c’è chi ha persino organizzato una dog parade in onore di Bako.Nessun presidente ha mai, in passato, suscitato questo fervore a Manhattan.La gente ha bisogno di speranze nuove.Forza Bako 🙂

bye bye Jacko!!

Sembra incredibile,eppure è successo.Micheal Jackson è morto mi fa fatica scriverlo…è morto!Uno dei più grossi talenti degli ultimi 50 anni di musica.

Vittima dello showbiz e del suo personaggio.

Autore incredibile,artista pazzesco…Una vita infelice fatta si solitudine e di una macchina che gira a vuoto senza sapere perchè.

Mi ha fatto battere il cuore a 1000 da ragazzina e mi ha fatto tanta tristezza in questi ultimi anni.

Ridotto ad un fantoccio e deriso da tutti…accusato di pedofilia e probabilmente colpevole.

Attratto da quella infanzia e da quella spensieratezza che gli è stata negata dal meccanismo crudele del making money fin da ragazzino.Una vita di solitudine e di fobie,nevrosi e paranoie…Rest In peace Micheal...ovunque tu sia e malgrado tutto ciò che è stato,spero che te la possa passare meglio che da queste parti.ù

Cheers Linda

Mi vien voglia di essere Americana…

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=rTAwCWUZGA4&hl=it&fs=1&]”Dobbiamo imparare ad ascoltarci reciprocamente, ad imparare l’uno dall’altro e a rispettarci l’uno con l’altro.Il Corano dice “Diventa la coscienza di Dio e dì sempre la verità!”Questo è quello che sto cercando di fare oggi :“Dire la verità nel miglior modo possibile!“E’ così che dovrebbero parlare le persone che sono poste alla guida di un paese.Chi guida un paese dovrebbe essere capace di infondere speranza e orgoglio nel cuore di chi ascolta e sicurezza per la fiducia riposta.Ieri il nostro premier ha concluso la sua campagna a braccetto con Bossi dicendo“Troppa Africa a Milano!“Che amarezza

Di chi è il 25 Aprile?

Calvino non aveva memoria e per ricordare il suo numero di matricola all’appello tutte le mattine (pena la morte per chi non lo ricordava) aveva forgiato un anello con inciso il numero,lo portava sempre al dito e quell’anello gli salvò la vita. Calvino fu preso in prigionia e venne deportato fra Grecia,Africa,Austria e Germania.

Calvino aveva un fratello Vittorio che ,mentre Calvino era prigioniero, rubava le mine ai Tedeschi,poi le metteva dietro ai camioncini che scendeva lungo l’appennino e da Bergonzano le faceva arrivare fino a Bologna.

Vittorio  da Bergonzano non è mai tornato con le sue gambe: sue madre andò a riprendere il suo corpo e lo trasportò giù dai monti con una carriola.

Ecco è a queste persone che dovrebbe pensare chi si accinge a festeggiare il 25 Aprile.

Il 25 Aprile è delle persone che hanno dato la vita per garantire la libertà di questo paese…e di quelle che nella libertà e nella democrazia credono.

Non dovrebbe esserci posto per  la volgarità degli ultimi arrivati che scavalcano le ultime file per scimmiottare balli isterici sotto l’occhio di bue.

Scimmiette opportuniste e capricciose, si pensi  a chi le prime file non le ha mai ambite; eppure ha donato la propria vita per il benessere di tutti.

Scimmiette capicciose che pretendono di cancellare la memoria e la storia di un paese,la memoria e la dignità di una generazione.

Bye Bye Paul

MenStyle.it
Hollywood piange Paul NewmanPrimissima – 4 ore faPaul Newman è stato un umile gigante. Diceva sempre che tutto dipendeva dalla fortuna, ma tutti noi sapevamo che si trattava soprattutto del suo talento, Hollywood ricorda Paul Newman Style.itAddio Paul Newman, filantropo progay Gay.itCinema, il mondo intero piange Paul Newman Reuters ItaliaANSARoma Cittàe altri 91 articoli simili »
L’Unione Sarda
Paul Newman è stato crematoL’Unione Sarda – 8 minuti faIeri, a Westport, nel Connecticut, si sono tenuti i funerali di Paul Newman, morto venerdì scorso a 83 anni per un cancro ai polmoni.
L’Unità
Paul Newman. Morte di un’indimenticabile spacconeModa e Mercati – 29 set 2008Paul Newman, si è spento nella sua casa di New Haven all’età di 83 anni: a dare l’annuncio è stato Vincenzo Manes, presidente della fondazione Dynamo Camp E’ morto Paul Newman RaiNews24È morto Paul Newman, lo spaccone più bello di Hollywood PanoramaAddio a Paul Newman Il MessaggeroIl TempoCorriere della Serae altri 71 articoli simili »
PAUL NEWMAN: A CICAGNA IL BILIARDO DE “IL COLORE DEI SOLDI”AGI – Agenzia Giornalistica Italia – 29 set 2008Paul Newman ha lasciato una testimonianza anche in Liguria. E’ il biliardo del film ‘Il colore dei soldi’, diretto da Martin Scorsese, che il grande attore, Il biliardo di Paul Newman a Cicagna Il Secolo XIXe altri 3 articoli simili »
La Repubblica
Addio a Paul Newman, bello d’AmericaIl Secolo XIX – 28 set 2008Paul Newman apparteneva alla generazione folgorata da Marlon Brando e scandita dal Metodo dell’Actor’s Studio che dopo Broadway era destinato a mettere in Addio Paul Newman, adorabile spaccone Il MessaggeroPaul Newman. Addio agli occhi più belli di Hollywood Fondazione ItalianiMolto più che l’epigono di Marlon Corriere della SeraLa RepubblicaL’Unione Sardae altri 9 articoli simili »
Morto Paul Newman, protagonista di Road To Perdition e modello per Comicsblog – 17 ore faVenerdì 26 settembre è morto Paul Newman, protagonista di alcune pagine importanti del cinema americano come Butch Cassidy and the Sundance Kid,
Paul Newman: il cordoglio dell’associazione Hole in the Wall CampsVita – 29 set 2008Pur nella profonda tristezza che accompagna la notizia della sua scomparsa, la famiglia di Hole in the Wall Camps vuole celebrare la vita di Paul Newman e Dai Clinton a Clooney, da Scorsese a Di Caprio un dolore unanime Gazzetta del SudIl filantropo globale Vitae altri 3 articoli simili »
PAUL NEWMAN LASCIA UN RICORDO IN ITALIA: Diventa famoso il tavolo LoudVision – 20 ore faSuccede in Liguria, dove si trova il tavolo da biliardo del film di Martin Scorsese “Il Colore dei Soldi”, interpretato nel 1986 da Paul Newman insieme a
PAUL NEWMAN: LE FIGLIE, MARITO E PADRE I SUOI RUOLI MIGLIORIASCA – Agenzia Stampa Quotidiana Nazionale – 27 set 2008(ASCA-AFP) – Los Angeles, 27 set – ”Paul Newman ha interpretato molti ruoli indimenticabili. Ma quelli di cui andava piu’ fiero non hanno mai avuto una Miti del cinema e sigarette/ Paul Newman, dagli anni della gloria Affari ItalianiI FIGLI RICORDANO “MARITO DEVOTO, PADRE AMOREVOLE” AGI – Agenzia Giornalistica Italiae altri 3 articoli simili »
Addio a Paul Newman UNA STAR CON LE CORSE NEL SANGUEQuattroruote – 29 set 2008Con la morte di Paul Newman scompare non soltanto una delle star più lucenti del firmamento cinematografico, ma anche un fenomenale appassionato di

Venere e Marte: un pò di luoghi comuni prima di andare a dormire

Sarà pure la storia più vecchia del mondo,ma come dico alla mia amica che fra un sospiro e l’altro manda e riceve sms, noi donne quando ci innamoriamo mettiamo tutto in secondo piano, tutto passa dopo: tutto è meno importante.Gli uomini, per quanto s’innamorino anche loro, per loro cmunque l’amore è una questione da mettere insieme alle altre della vita. Una questione importante da gestire insieme ale altre questioni, altrettanto importanti, della vita.Quindi ragazze: non stupitevi se voi sareste disposte senza batter ciglio a rinunciare alla vacanza che sognavate da anni con le amiche, per passare un weekend con l’uomo di cui siete innamorate follemente e aspettate solo un suo cenno, mentre lui non pensa neanche lontanamente ad invitarvi a passare il weekend con liu perchè ha stabilito che proprio quella settimana che in realtà sarebbe libero, si dedicherà al trainspotting e lo farà perchè lo aveva stabilito tanto tempo fa.Ragazze credo che il segreto sia di fare finta che la nostra vita sia sempre la stessa; anche quando incontriamo una persona che ci fa “sbarellare” nel vero senso della parola. Non dobbiamo subito pensare diandare a vivere da Bologna a Calcutta, di lasciare lavoro e dedicarci alla pesca di altura solo perchè ci siamo innamorate del cugino marittimo di Sandokan…Bisogna fare finta che sia tutto uguale…e gestire le cose come se fossero nella normalità; anche se poi ci salta il cuore in gola appena squilla il cell o c’è un nuovo messaggio inbox.Anche perchè se poi l’uomo medio se ne accorge :che noi stiamo perdendo la testa per lui,dico…è un delirio, si sente oppresso,messo alle corde, inizia ad avere attacchi di panico, ha bisogno di stare da solo, è depresso, triste e poi alla fine scopri che, nella migliore delle ipotesi, si tromba la nuova vicina di casa, nelle più probabile delle possibilità invece tromba con quella che ti ha sempre descritto come la sua migliore amica…l’amica del cuore; oppure ti lascia per mettersi con una di quelle rompipalle ossessive e gelose che vogliono controllargli la vita, una come quelle tipe che come lui non ha mai sopportato…E’ amore o trincea?A volte è la stessa cosa…per me  la guerra dei cent’anni,una battaglia persa in partenza sono un pessimo stratega e il pianeta Marte resta un mistero.Me ne sto qui su Venere, ogni tanto mi affaccio a vedere come vanno le cose, molto spesso torno subito a casa…e aspetto che si calmino le acque per navigare tranquilla…e godermi il percorso.Perchè un’altro grande segreto è godersi il percoso…altrimenti non avrebbe senso percorre nessuna via.[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=WnZOvcUvU3o&hl=en] 

Caffè in Iran

Ho della commissioni da sbrigare e me ne vado in giro fra via Marzabotto e limotrofe.Un pomeriggio in cui il cielo ha preso una pausa,ma comunque è incerto sul continuare o meno a buttere giù pioggia o rimandare tutto a domani.Entro in un bar . Dietro il bancone c’è un uomo dalla pelle scura e gli occhi pieni di luce. Sta parlando con una ragazza, non seguo la discussione sto mandando un sms.E’ il mio turno il barista mi si rivolge col sorriso scambiamo un paio di battute,poi non so come iniziamo a parlare della vita e dei giovani.”Ma tu ti rendi conto di come siamo messi? Prendi questa ragazza che mandano in giro per vendere l’Enel piuttosto che l’Hera. Questa la tengono in giro per 3 mesi e poi figurati la manderanno via e tanti saluti e intanto ha 35 anni e non si rende conto che la vita passa che non sta costruendo nulla e che non avrà un pensione. Sai qual’è il problema? Siamo tornati ad inizio ‘900. I padroni comandano i ricchi sono ricchi e la gente comune deve lavorare a rotta di collo, fare due lavori per campare e non c’è più tempo per leggere, studiare, informarsi, stare con le famiglie, non c’è tempo per le relazioni interpersonali…ed ecco che si giunge alla regressione. Poca informazione, pochi interessi e pochi ideali e si prende tutto con leggerezza. non si riflette. Finito di lavorare bisongerebbe essere liberi e invece c’è chi deve fare 2 o 3 lavori. Non c’è più gioia,non ci si rilassa più. la gente anche per strada quando cammina, la vedi: non sorride…tutti pensierosi, crucciati…La gente non sorride più perchè pensa troppo. Pensa ai soldi, ai debiti alle cose che deve fare…fare debiti, paghi fra 6 mesi…ma che sistema è questo?I giovani,ma dico i giovani? Dovrebbero coalizzarsi, fare pressione e ribellarsi a questo sitema. Invece sono teste vuote, privi di ideali.Io mi ricordo nei ’70 si lottava ci si ribellava adesso,nessuno capisce più nulla,tutti a correre avanti e indietro con la preoccupazion di portare a casa lo stipendio. Io sono venuto in Italia per studiare mi ricordo nel mio paese ci si ribellava e anche qui però.””Di dove sei?”“Iran!” e si illumina in un sorriso bellissimo.“C’è il vostro presidente in italia in questi giorni””Si lo so. Quell’assassino…io con la mia testa e con tutte le battaglie che ho fatto figurati se m’importa di quello. Lui ha rovinato il mio paese. Io è dal ’79 che non torno a casa...figurati. Dal ’79. Tutti venivamo in Italia per studiare e credvamo di tornare e invece. In Iran non c’è libertà di pensiero. Ci sono 110 dieci ragazzi condannati a morte. Provano a ribellarsi. Si stanno ribellando anche le ragazze. Io mi ricordo, le ho viste. Prima di partire nel ’79 si ribellavano non volevano coprirsi, portavano i jeans…e adesso anche sono loro che stanno portando avanti il pensiero progressista, le donne. Pensa, quelle che sono state sempre la parte più passiva a detta di molti.Io nel mio piccolo ho comprato questo bar e cerco di appliacare le cose che ho studiato e gli ideali che ho smepre coltivato. Io credo nell’uguaglianza e nella parità e nella digità delle classi più povere.Quindi faccio prezzi bassi. Cerco di comprare cose di qualità ma a prezzi modici così posso rivendere a prezzi bassi e le persone possono consumare. Per me anche 10 centesimi fanno la differenza,se riesco a far pagare una cosa 10 centesimi in meno per me è una grande cosa. Il caffè lo faccio pagare poco.Vado fare io la spesa così risparmio e posso tenere i prezzi bassi e le persone possono venire al bar, consumare cose di qualità e spendere poco.Perchè uno si deve approfittare degli altri? se una cosa la paghi 5,perchè la devi vendere a 20? Non è giusto…io cerco nel mio piccolo di lottare per le cose per cui lottavo da giovane.”Non so che dire…ero entrata per un caffè…e ho conosciuto una persona fantastica.Vado per pagare il caffè e lui mi dice “No, offro io questo!” e sorride ancora,mi porge la mano e mi dice”Io son Khan e tu?”Io Linda piacere!””Piacere mio Linda. grazie per le chiacchiere”.”Grazie a te, grazie davvero. C’è bisogno di persone che cercano di rendere il mondo un posto più accogliente e c’è bisogno di persone che conducono lotte pacifiche come la tua.”

E’solo una questione di tette?

Ci siamo emancipate, abbiamo studiato e ristudiato.Ci specializziamo, facciamo delle corse infinite, sempre attente, sempre al passo coi tempi, sempre super informate. Sappiamo usare le nuove tecnologie, conosciamo il web meglio della mappa dello shopping centre della città.Un giorno, come se niente fosse esci da casa con un filo di abbronzatura recuperata nel weekend, i capelli al vento e una camicia un pò aperta del solito che risulta essere una scollatura interessante.All’improvviso c’è chi ti cede il passo, chi ti sorride a 7.000 denti, chi fa di tutto per stabilire un contatto con te, chi si finge interessato a ciò che leggi, a quello che fai o a quello che dici;chi fa di tutto per farsi notare…Tutti diventano pù gentili e morbidi.Bastano davvero solo un paio di tette intraviste per cambiarti la giornata?Siamo donne oltre le tette c’è di più?!Sicuramente si. Ma è davvero divertente rendersi conto che agli uomini le donne piacciono in quanto tali: in quanto donne. Belle e con un paio di tette messe in mostra.Puoi essere interessante, intelligente, intellettuale quanto vuoi,ma se vuoi farti notare in quanto donna devi semplicemente lasciare che i tuoi attributi femminili siano lì a salutare il mondo.Era davvero così semplice la soluzione?Io credevo che fossero solo situation comedy da B movies e invece è tutto vero!!!

E’ solo una questione di tette?

Ci siamo emancipate, abbiamo studiato e ristudiato.

Ci specializziamo, facciamo delle corse infinite, sempre attente, sempre al passo coi tempi, sempre super informate. Sappiamo usare le nuove tecnologie, conosciamo il web meglio della mappa dello shopping centre della città.

Un giorno, come se niente fosse esci da casa con un filo di abbronzatura recuperata nel weekend, i capelli al vento e una camicia un pò aperta del solito che risulta essere una scollatura interessante.

All’improvviso c’è chi ti cede il passo, chi ti sorride a 7.000 denti, chi fa di tutto per stabilire un contatto con te, chi si finge interessato a ciò che leggi, a quello che fai o a quello che dici;chi fa di tutto per farsi notare…

Tutti diventano pù gentili e morbidi.

Bastano davvero solo un paio di tette intraviste per cambiarti la giornata?

Siamo donne oltre le tette c’è di più?!

Sicuramente si. Ma è davvero divertente rendersi conto che agli uomini le donne piacciono in quanto tali: in quanto donne. Belle e con un paio di tette messe in mostra.

Puoi essere interessante, intelligente, intellettuale quanto vuoi,ma se vuoi farti notare in quanto donna devi semplicemente lasciare che i tuoi attributi femminili siano lì a salutare il mondo.

Era davvero così semplice la soluzione?

Io credevo che fossero solo situation comedy da B movies e invece è tutto vero!!!