La libertà di scegliere…

La libertà di scegliere,meglio conosciuta come autodeterminazione del singolo individuo aka “libero arbitrio“, esiste ancora?.La autodeterminazione del singolo rispetto alla libertà di scegliere se vivere,morire, soffrire o trasscorrere gli ultimi attimi di vita in santa pace,viene concellata come se fosse una delle tante voci note della note della spesa da accantonare e mettere da parte.In un paese in cui si avverte l’ansia del controllo sul singolo, un classe politica che ha il terrore che il singolo possa ragionare e scegliere,quindi andare fuori dal tracciato che permette di tenere tutto sotto chiave e a posto per non rischiare fuoriuscite di libero pensiero.Il ddl votato ieri in Senato è un esempio di inciviltà e di arretratezza verso cui il paese viene dirottato quoitidianamente da una classe politica incosciente e totalitaria.Spalle larghe e petto in fuori 150 estranei hanno votato ieri per mio conto, la mancanza di mia voce in capitolo in materia di vita,di morte e di salute rispetto alla mia persona.L’individuo torna ad essere oggetto e cessa di essere soggetto.Oggetto in mano allo stato che invece di garantire la libertà,la dignità e il rispetto dell’individuo compie quotidianamente operazioni volte alla mortificazione della dignità di ciascuno inquanto individuo libero in un libero stato.Siamo come ostaggi di chi pensa solo a tenerci a bada distribuendo contentini, elargiti come gli zucchereini per i cavalli, mentre è in atto un disegno volto al totale controllo delle vite di ciascuno.Io non ci sto e spero che come me ci siano altri che la pensano così.Io mi dichiaro ostaggio di questo Governo e se necessatrio chiederò,se possibile, asilo politico all’Unione Euoropea di cui sono cittadina.In assenza di una tutela di stato deve essere garantita al singolo la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo.Diritto di autodeterminazione e diritto alla salute, diritto di testamento biologico sono diritti inalienabili dell’individuo!Diritto di scegliere, diritto di voler fare con la propria vita ciò che si vuole.La mia vita è mia e di nessun altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *