Patti Smith: una guerriera sul palco!


Sono da poco reduce da uno dei concerti più belli ed emozionanti degli ultimi anni.
Patti Smith è un mito, un personaggio, quando te la trovi difronte a pochi metri, sorridente e disinvolta è come se tutta la vita che ha vissuto intensamente, ti arrivasse dritta addosso.
Sul palco, non solo canta, fa molto di più: trasmette contenuti, emozioni grandissime, concetti forti, ingombranti.
Il suo rock, la sua musica, la sua persona, sono degli strumenti potenti di cui lei é fortemente consapevole e li usa.
Comunica, narra, coinvolge.
“Peolpe Use your voice, where ther’s silence”.
Fatevi sentire, usate la vostra voce per urlare la vostra potenza, gente!
Patti Smith parla del terremoto e dice una cosa meravigliosamente semplice ed estremamente concreta:
“Il terremoto é devastante, uccide, distrugge, ma il terremoto é figlio della madre terra, allora dovremmo un attimo fermarci e cercare di capire cosa la madre terra vuole comunicarci…forse che é stamca degli abusi e dei maltrattamente ci che stiamo perpetrando su di essa da tanto tempo. Dovremmo forse benedire la madre terra e cercare di ascoltare il, suo messaggio!”.

Un guerriera che combatte a colpi di rock e dà voce alle persone tramite la sua musica.
Per un attimo mi sembra di essere negli anni ’70 quando i musicisti facevano politica e usavano la loro musica per trasmettere concetti alle masse.
Patti Smith, un mito, quando te la trovi di fronte non puoi fare altro che lasciarti coinvolgere e aspettare che passi, sperando di serbare ogni istante ben impresso in memoria e sulla pelle!
Be Free!
Questo il suo saluto.
Vorrei essere libera la metà di quanto lei appare libera, fuori da qualsiasi stereotipo, bellissima, dolce e fiera.
Che fortuna averla incontrata qui a Bologna in una notte di Luglio, al museo della memoria!

1 pensiero su “Patti Smith: una guerriera sul palco!

  1. gold price

    Un mito vivente Semplice e contenuta, lontana dalle perverse logiche commerciali e discografiche, Patti Smith è un vero e proprio mito vivente e all’età di sessantasei anni, ha ancora la straordinaria energia di una ragazzina: energia che sprigiona sia nei testi, capaci di urlare con dolcezza denunce sociali e a stimolare riflessioni sui grandi temi dell’umanità, sia sui palcoscenici dai quali riesce ad emanare grande vitalità, incantando le folle di fan con la sua voce evocativa, con le sue note intense e con i suoi testi sempre meravigliosamente rivoluzionari: un mix di ingredienti che la rendono unica e inimitabile. Non resta quindi che attendere questa sera per lasciarsi ammaliare dalla carica poetica e surreale della regina del rock, che di certo regalerà all’Arena una notte indimenticabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *