Archivi tag: Buzz Marketing

Buzz Marketing”Preventivo”!

Il mio amico Wladimir ha un progetto imprenditoriale: uno nuovo.

“L’idea c’è!”

il posto anche e le risorse pure e se ne parla nel suo bar, uno dei due storici bar del Pratello.Fra un cicchetto di vodka e una birra facciamo un piccolo studio di settore, improvviso un piccolo benchmark sul territorio emiliano, sconfinando fino a Milano, ci sono alcune case che conosco bene ;)Chiariamo alcuni punti fondamentali: quelli da stressare.Fumiamo un paglia e scandagliamo la concorrenza potenziale e reale a livello territoriale, identificandone plus e minus, ricavando punti di forza per il progetto di cui sopra.Wladimir parla con me perchè stasera passavo di qui,ma del suo progetto ne ha già parlato e ne parlerà con tutto il Pratello. Altro che crowdsourcing!E’ normale quando hai un’ idea sentire il parere di tutti, perchè devi capire se la tua idea trova riscontro nei potenziali clienti.

“Io lo dico a tutti prima, faccio marketing preventivo, così tutti lo sanno già quello che voglio fare e io faccio quello che la gente si aspetta!”.

E come dargli torto?Quando rilevò il bar che gestisce adesso: una sfida grossa, un bar con una fortissima eredità, non fece un volantino, non fece una comunicazione ufficiale, si limitò a parlare con la gente; la sera dell’inaugurazione la fila per arrivare al bancone arrivava dall’altra parte della strada e ne parlarono i giornali locali.I progetti sono fatti per le persone e sono fatti di persone e le idee sono generate da persone, per cui attingere dalle persone è di certo una strategia vincente.Le persone sono la più grande risorsa che abbiamo a portata di mano, assurdo come questo grandissimo potenziale umano, a volte possa passare in secondo piano!That’s Bologna :)[cit] That’s Amore!E in bocca al lupo Wladi!

Buzz Marketing “Preventivo”!

Il mio amico Wladimir ha un progetto imprenditoriale: uno nuovo.

“L’idea c’è!”

il posto anche e le risorse pure e se ne parla nel suo bar, uno dei due storici bar del Pratello.
Fra un cicchetto di vodka e una birra facciamo un piccolo studio di settore, improvviso un piccolo benchmark sul territorio emiliano, sconfinando fino a Milano, ci sono alcune case che conosco bene 😉
Chiariamo alcuni punti fondamentali: quelli da stressare.
Fumiamo un paglia e scandagliamo la concorrenza potenziale e reale a livello territoriale, identificandone plus e minus, ricavando punti di forza per il progetto di cui sopra.
Wladimir parla con me perchè stasera passavo di qui,ma del suo progetto ne ha già parlato e ne parlerà con tutto il Pratello. Altro che crowdsourcing!
E’ normale quando hai un’ idea sentire il parere di tutti, perchè devi capire se la tua idea trova riscontro nei potenziali clienti.

“Io lo dico a tutti prima, faccio marketing preventivo, così tutti lo sanno già quello che voglio fare e io faccio quello che la gente si aspetta!”.

E come dargli torto?

Quando rilevò il bar che gestisce adesso: una sfida grossa, un bar con una fortissima eredità, non fece un volantino, non fece una comunicazione ufficiale, si limitò a parlare con la gente; la sera dell’inaugurazione la fila per arrivare al bancone arrivava dall’altra parte della strada e ne parlarono i giornali locali.

I progetti sono fatti per le persone e sono fatti di persone e le idee sono generate da persone, per cui attingere dalle persone è di certo una strategia vincente.
Le persone sono la più grande risorsa che abbiamo a portata di mano, assurdo come questo grandissimo potenziale umano, a volte possa passare in secondo piano!

That’s Bologna 🙂
[cit] That’s Amore!
E in bocca al lupo Wladi!