Archivi tag: Chiesa cattolica

1 Dicembre 2009

Non ci sono super eroi che tengano:l’AIDS uccide e non fa distinzioni.Oggi è il giorno in cui dal 1998,ci si concentra sulla lotta al virus dell’HIV.L’Italia è il paese in cui il Vaticano/la Chiesa Cattolica aka il Papa lancia anatemi contro l’uso del preservativo:unico mezzo per evitare il contaggio.In Italia c’è chi,dopo aver avuto rapporti a rischio, si scusa con il Papa,per aver usato il preservativo.

Marazzo è la cosa più grave che lei  potesse fare,per salvare la faccia e mettere a posto la coscienza,lanci un messaggio gravissimo!

Chi se ne frega se va a trans è la sua vita privata,ma da uomo pubblico non può  permettersi di diffondere un simile messaggio.E’ questo il cattivo esempio che non avrebbe dovuto dare.

Difronte a tanta ingnoranza che proviene a “reti unificate” da Stato e Chiesa,non resta che dire:Amatevi e proteggetevi e cerchiamo di richiamare l’attenzione su un problema così grave.

Lasciate Ogni Speranza Voi che Entrate!

leggiitalianeAnnunnciazione, Annunciazione!Al Vaticano non vanno bene le leggi Italiane quindi decide di non recepirle più perchè sono troppe,mutevoli e contraddittorie e a volte immorali e contrarie ai principi cattolici.Al Vaticano però piacciono molto i soldi stanziati dallo Stato Italiano a sostegno della scuola cattolica.Al Vaticano piacciono tanto i soldi devoluti dai cittadini Italiani alla chiesa cattlica con l’ 8 %% piacciono tanto che ogni anno parte lo spot buonista del prete bisognoso che apsetta l’8 %% per proseguire con il proprio operato, come se la chiesa no avesse abbastanza oro nelle proprie casse da poter fare davvero del bene se solo volesse.Il papa ancora parla di essere caritatevoli e fare del bene;quando gli basterebbe vendere uno dei suoi tanti trofei per dare dei consistenti aiuti a chi davvero bisogno.Il Vaticano sì impiccia delle leggi Italiane permettendosi di appellarsi al buon senso dei cittadini Italiani perchè essi non esercitino il diritto di voto,da bravi cattolici, andondo ad esprimere il proprio voto ad un referendum in cui si decide per la procreazione assistita.Buttando così all’aria miliardi che lo stato Italiano ha stanziao per i referendum.Il Vaticano si intromette nelle leggi Italiane tuonando dal balcone ogni qual volta si parla di legittimare coppie di fatto nello stato Italiano .E’ davvero avvilente vivere in un paese in cui principi come libertà,l’uguaglianza,laicità, democrazia sono andati in cassa integrazione insieme a milioni di lavoratori.Svegliarsi la mattina e sentire solo notizie di depressione e di recesso economico, contornate dai deliri del presidente del coinsiglio che in tutto questo malessere si permette di esortare le famiglie italiane a “non rinunciare al proprio stile di vita”.E già.Lo stile di vita dei meno pagati,ma i più tassati di Europa.In Italia non sei più libero di scegliere il tuo futuro.Non sono liberi di scegliere il proprio stile di vita i ragazzi che vorrebbero studiare,ma che devono lavorare per poter campare.Non è libero di scegliere il proprio stile di vita chi si spacca la schiena da mattina a sera e non può permettersi una vacanza o una cena fuori perchè con uno stipendio deve mantenere una famiglia intera.Non è libero di scegliere il proprio stile di vita chi vorrebbe accedere ad una professione gratificante ma deve accontentarsi del primo stipendio che gil passa sotto al naso.Un paese in cui ancora il potere della chiesa cattolica vige sullo stato che per sua definizione dovrebbe essere laico…Un paese questo fatto per chi è nato con la camicia e con il crocifisso in petto.