Archivi tag: Crowdsouricng

Sabato fra Soho, Noho, Nolita e Little Italy

Sabato è stato il mio primo giorno libero da quando ho iniziato il programma International Visitors Leadership Program.
Ho scelto di passare la giornata nella’area di Soho.
Per arrivare a Soho mi sono fermata a Ground Zero: è strano chiamarlo ancora così.
La Liberty Tower spicca fiera al centro del cantiere che sarà il nuovo World Trade Center.
The Liberty Tower
Non nascondo che mi sono emozionata: quando sono stata qui 4 anni fa c’era solo una grande buca e uomini che lavoravano incessantemente a tutte le ore…
È stato bello trascorrere un giorno da sola in giro per New York.
Ho incontrato qualche difficoltà a prendere la metro perché a causa di di due Eventi in città i treni erano tutti deviati o fermi.

Se hai bisogno di qualcosa a New York, Just ask The people!

I Newyorkesi sono sempre super gentili e disponibili, si fermano spiegano e se non sono sicuri dell’informazione che ti stanno dando, coinvolgono altri passanti e in pochi minuti, ti trovi al centro di un piccolo dibattito circa le tue esigenze!
The Crowdsourcing!
Il tempo era bellissimo:ho trascorso tutto il giorno fra Soho e Nolita.
Se amate fare shopping e amate il design, non c’è zona migliore in cui trascorrere un sano shopping day a NY.
Al caffè Bari (Segafredo e Zanetti) ho conosciuto Giovanni: un ragazzo italiano che si è trasferito da un anno a New York.
Giovanni studia teatro e frequenta l’accademia di recitazione, lavora come barista e non vede l’ora di tornare in Italia per l’estate.

Dice che New York non è il paradiso: deve lavorare molto per mantenersi e vive a Brooklin che, dice, non è il massimo; adesso torna in Italia e poi si trasferirà a LA: per fare l’attore devi vivere in LA!

La mia giornata dopo un buon caffè e un po’ di chiacchiere ha preso tutta un’altra piega:)
Sono stata in giro per Soho,West Broadway e nel pomeriggio mi sono spostata verso Nolita e Little Italy.
Sabato pomeriggio New York è affollatissima: l’isola di Manhattan accoglie ogni giorno, 6 milioni di persone.

Passeggiando per Soho puoi in incontrare turisti (ovviamente), musicisti, artisti che ti invitano a visitare la loro mostra, artigiani che vendono i loro prodotti…qualunque cosa cerchi la trovi.

Piano!
La mia giornata si è conclusa con un evento Karmico: ho incontrato due donne italiane in metro, mamma e figlia, erano completamente perse nella metro. Ho sentito che si lamentavano in italiano e bo chiesto se avessero bisogno di aiuto.
Quando mi hanno sentito parlare in Italino, si sono illuminate 🙂
Visto che tornavano anche loro verso Time Square, così

come avrebbe fatto qualunque Newyorkese, ho detto loro “non vi preoccupate: venite con me!”

Le ho accompagnate fino alla 8th Avenue e poi sono tornata in albergo.
Grazie New York, per questa fantastica giornata!

Buzz Marketing”Preventivo”!

Il mio amico Wladimir ha un progetto imprenditoriale: uno nuovo.

“L’idea c’è!”

il posto anche e le risorse pure e se ne parla nel suo bar, uno dei due storici bar del Pratello.Fra un cicchetto di vodka e una birra facciamo un piccolo studio di settore, improvviso un piccolo benchmark sul territorio emiliano, sconfinando fino a Milano, ci sono alcune case che conosco bene ;)Chiariamo alcuni punti fondamentali: quelli da stressare.Fumiamo un paglia e scandagliamo la concorrenza potenziale e reale a livello territoriale, identificandone plus e minus, ricavando punti di forza per il progetto di cui sopra.Wladimir parla con me perchè stasera passavo di qui,ma del suo progetto ne ha già parlato e ne parlerà con tutto il Pratello. Altro che crowdsourcing!E’ normale quando hai un’ idea sentire il parere di tutti, perchè devi capire se la tua idea trova riscontro nei potenziali clienti.

“Io lo dico a tutti prima, faccio marketing preventivo, così tutti lo sanno già quello che voglio fare e io faccio quello che la gente si aspetta!”.

E come dargli torto?Quando rilevò il bar che gestisce adesso: una sfida grossa, un bar con una fortissima eredità, non fece un volantino, non fece una comunicazione ufficiale, si limitò a parlare con la gente; la sera dell’inaugurazione la fila per arrivare al bancone arrivava dall’altra parte della strada e ne parlarono i giornali locali.I progetti sono fatti per le persone e sono fatti di persone e le idee sono generate da persone, per cui attingere dalle persone è di certo una strategia vincente.Le persone sono la più grande risorsa che abbiamo a portata di mano, assurdo come questo grandissimo potenziale umano, a volte possa passare in secondo piano!That’s Bologna :)[cit] That’s Amore!E in bocca al lupo Wladi!

Buzz Marketing “Preventivo”!

Il mio amico Wladimir ha un progetto imprenditoriale: uno nuovo.

“L’idea c’è!”

il posto anche e le risorse pure e se ne parla nel suo bar, uno dei due storici bar del Pratello.
Fra un cicchetto di vodka e una birra facciamo un piccolo studio di settore, improvviso un piccolo benchmark sul territorio emiliano, sconfinando fino a Milano, ci sono alcune case che conosco bene 😉
Chiariamo alcuni punti fondamentali: quelli da stressare.
Fumiamo un paglia e scandagliamo la concorrenza potenziale e reale a livello territoriale, identificandone plus e minus, ricavando punti di forza per il progetto di cui sopra.
Wladimir parla con me perchè stasera passavo di qui,ma del suo progetto ne ha già parlato e ne parlerà con tutto il Pratello. Altro che crowdsourcing!
E’ normale quando hai un’ idea sentire il parere di tutti, perchè devi capire se la tua idea trova riscontro nei potenziali clienti.

“Io lo dico a tutti prima, faccio marketing preventivo, così tutti lo sanno già quello che voglio fare e io faccio quello che la gente si aspetta!”.

E come dargli torto?

Quando rilevò il bar che gestisce adesso: una sfida grossa, un bar con una fortissima eredità, non fece un volantino, non fece una comunicazione ufficiale, si limitò a parlare con la gente; la sera dell’inaugurazione la fila per arrivare al bancone arrivava dall’altra parte della strada e ne parlarono i giornali locali.

I progetti sono fatti per le persone e sono fatti di persone e le idee sono generate da persone, per cui attingere dalle persone è di certo una strategia vincente.
Le persone sono la più grande risorsa che abbiamo a portata di mano, assurdo come questo grandissimo potenziale umano, a volte possa passare in secondo piano!

That’s Bologna 🙂
[cit] That’s Amore!
E in bocca al lupo Wladi!