Archivi tag: Girl Geek Dinner

Bologna 15 Ottobre 2011: nuove professioni delle donne

Con sommo ritardo eccomi anche io a parlare di Nuove Professioni delle Donne: evento che ha visto il team GGDBologna impegnato per la prima volta insieme ad un’altra associazione Donne Pensanti e ad un media partner Artcolo37nella organizzazione, conduzione e svolgimento.

Nuove professioni delle Donne e’ partito tanto tempo fa, quando mi sentivo chiedere “Che lavoro fai?” e cercavo, lo faccio ancora oggi, di spiegare nel modo più semplice possibile, ai miei interlocutori e, puntualmente, mi sentivo dire “Che figata, come hai fatto?!Come si fa a fare un lavoro come il tuo?”.

A parte lo stupore iniziale, mi sono resa conto che

spiegare alle persone, in modo semplice, concreto e senza metteresi in bocca dei termini troppo tecnici, può aprire dei percorsi, può stimolare dei percorsi e anche una presa di coscienza.

E allora mi rullava in testa questa idea e mi rullava ancora.
Poi un giorno la vita mi ha messo sulla strada le ragazze del team GGDBologna e Francesca Sanzo.
Io e Francesca ci eravamo viste gia’ altre volte sempre a BarCamp o eventi piu’ o meno istituzionali, poi succede che un giorno, credo fosse Maggio, decidiamo di vederci al Pratello per un aperitivo.

[Dio salvi il Pratello!]

Tra uno spritz e un chiacchiera, spiego questa idea che avevo in testa a Francesca….e con o stupore Francesca capiva perfettamente quello che intendevo, perché, la stessa cosa succedeva anche a lei!
E poi succede che GGDBologna e’ cresciuta tantissimo fino a distornerò una associazione, a Bologna e’ arrivata un po’ di aria nuova, le istituzioni ci hanno teso alano interessandosi alle nostre iniziative. Poi un giorno ci contatta Tommaso Gavioli de Lo Stile Di Bologna per proporci di partecipare a Minganti Tech, un progetto di riqualificazione del centro commerciale Officine Minganti…e allora dopo più di un anno da quell’aperitivo al Pratello, Le Nuove Professioni delle Donne inizia a prendere forma.
Passo dopo passo abbiamo messo in condivisione i nostri contatti, un piano di comunicazione, chiesto il patrocinio delle istituzioni e chiamato donne da tutta Italia che fossero interessate a condividere le proprie esperienze….
I lavori sono partiti a Luglio e da allora al 15 Ottobre abbiamo lavorato senza sosta, senza orari…ma con un unico scopo: organizzare una giornata di confronto.
Abbiamo avuto tantissime risposte, più di quelle che ci aspettavamo, abbiamo avuto tantissime adesioni di partecipazione ai workshop.
E soprattutto, ci hanno scritto tantissime donne chiedendoci di portare il format in altre zone d’Italia.
E’ stata una giornata intensa e piene di contenuti, sinergie e scambi di professionalita’.
Abbiamo fatto rete, in modo reale, concreto ed efficace…
Vi lascio al racconto di Silvia Storelli che come sempre ci ha donato questo suo prezioso contributo.
Le Nuove Professioni Delle Donne
Questo l’articolo che ho scritto su l’Informazione di Bologna, diva abbiamo aperto anche un blog in cui raccoglieremo tutti i contenuti relativi alla giornata del 15 e racconteremo gli sviluppi futuri di
NPDonne, che vi assicuro saranno interessanti 😉

La mia seconda volta su L’Informazione per parlare di Cyberbullying

Oggi e’ toccata a me l’uscita del martedì per Net & The City la rubrica su L’ Informazione di Bologna, cui contribuisco in quanto membro del team GGDBologna.
L’argomento di cui ho trattato oggi mi sta a cuore sia perché e’ delicato e di interesse di tutti non solo di minori.
Il cyberbullying può colpire chiunque per un motivo ma anche per caso.
Io, pur non rientrando nel target di riferimento ( 12-18 anni) il cyberbullying l’ho conosciuto da vicino, proprio attraverso questo blog, l’ho subito e l’ho anche sdoganato e oggi ne parlo, con serenità anche se non a cuor leggero.

La sensazione di essere in trappola, di esse perseguitato, di aver paura ad accedere alla tua casella di posta elettronica o i di fare log-in sul tuo blog, non si scorda…credo che non lo scorderò mai e ogni tanto torna a trovarmi.

La rete mi ha dato forza e la vita mi ha circondato di persone speciali che mi hanno sostenuta e a volte sorretta.
E oggi parlare con persone che si occupano del fenomeno della violenza digitale e delle conseguenze che essa comporta, mi rasserena e mi fa sentire fortunata, anche se penso che

se avessi avuto la fragilità di un 14 enne, forse, chi sa…

Il mio pensiero va a Jamie che si e’ ucciso venerdì scorso.
Jamie aveva 14 anni ed era GAY e per questo e’ stato tormentato fino alla morte…
Ho parlato a lungo di cyberbulling con Letizia Atti una multimedia trainer che mi ha illuminato su tanti aspetti del fenomeno.
Ho riportato la mia chiacchierata con Letizia in questo articolo a cui vi lascio.
[click sull’immagine per ingrandire]

#GGDBologna7

Organizzare una GGD è sempre super impegnativo e sfiancante, così tanto che poi quando è tutto passato, sembra quasi impossibile che sia andato tutto come previsto.Organizzare questi eventi è un’esperienza unica perchè abbiamo l’occasione di ritrovarci e di nutrire i rapporti che viviamo quotidianamente attraverso like e share e conversazioni in rete.Scambiare opinioni e punti di vista interessanti,creare nuove sinergie, progettare nuove iniziative…tutto questo in poche ore, con pochi scambi di parole e con fortissimo entusiasmo.Ieri sera è stata un bella serata per quanto il tempo sia stato inclemente.Sono riuscita a scambiare delle belle chiacchiere con Gluca, con Stafigno,Panzallaria e di godere della compagnia di donne straordinarie come Cimny, Simona, Cecilia e tutte le ragazze dello staff.La cosa più bella è vedere tutte le foto che stanno spuntando on line e vedere tutte quelle facce sorridenti, vedere le persone che arrivano da Milano, Brescia,salutare la gente che riparte.La #GGDBologna7 è andata bene,adesso lo possiamo dire a cuor leggero :)E’ sempre una grandissima emozione 🙂