Archivi tag: guerra

La mia tesi [complottista] circa la morte di Osama

Ho saputo della morte di Bin Laden mentre ero all’areoporto di Formentera, due persone i fila davanti a me commentavano la notizia appena diffusa (that’s buzz!).Tornata a casa ho iniziato ad informarmi e, un pò per deformazione professionale, un pò per disillusione personale, si fa sempre più strada dentro di me la convinzione “sento puzza di recovery plan!”.Che centra? Direte voi!SeguitemiSono partita dallo scenario in cui si svolge l’azione dell’attore principale. Barack Obama.Obama è in calo nei sondaggi, non è mai stato così basso. La guerra in Pakistan che sembra essere ormai un leit motiv degli USA, una guerra in Libia, annunciata com guerra lampo da cui gli USA avrebbero dovuto uscire in un batter d’occhio e un mancato intervento in Siria, che nessuno si spiega.La reputation di Obama e del Governo delgli Stati Uniti insomma vine messa in discussione da differenti latiE allora che si fa?!

Si gioca la carta di Osama!

Geniale!

Osama morto vale più di una nuova campagna elettorale per Obama!

Nessuno gli punta piu’ il dito contro per essere quello che avalla la guerra in Afganistan, anzi, Obama sarà quello che ha fatto la cosa giusta e solo dopo ha potuto decidere il ritiro delle truppe.Ora ecco, io non dico che Bin Laden è vivo, tutt’altro!

Secondo la mia tesi del tutto priva di prove tangibili e totalmente confutabile, Osama Bin Laden é morto probabilmente 10 anni fa o 2…oppure é nato già morto addirittura!.

Ho sempre pensato che Osama Bin Laden fosse un riuscitissimo prodotto di marketing : aka una “killer application” : mai la definizione è stata cosi’ adeguata alla case! :)Dopo tutti questi ragionamenti ho il mio assunto:

Credere a questa storia significherebbe aver creduto, all’epoca, alla storia di Ruby nipote di Mubarak.Le dinamiche sono più o meno simili, storia assurda, un contrattempo tecnico, errore di comunicazione,una misura presa per salvare la sensibilità/onore di qualcuno…

Ad ogni modo, riflettendo un pò ho fatto il punto circa i problemi che ha risolto la morte annunciata in quel determinato momento, la morte di Osama…Obama, di nuovo al top delle classifiche, la guerra in Libia,non sembra più così sbagliata, Fukushima, per un pò smette di essere radioattiva e i famialiari delle vittime dellì11 Settembre hanno un motivo per festeggiare qualcosa e di certo voteranno per Obama :)Beh, Obama, da un Nobel per la pace, considerando che in lizza c’era anche Gino Strada, mi sarei aspettata una strategia differente.Vi sembra assurdo?Lo capisco perfettamente beh, del resto:questa é la mia tesi [complottista] sull’ argomento, del tutto infondata e confutabile, ma volevo condividerla senza pretendere di convincere nessuno 😉

Facciamo Luce su Gaza

Ricevo questa email da Sonia”Ciao Amicicivi mando questa e-mail per partecipare a una iniziativa che noi di YODA abbiamo organizzato assieme ad Ali, il nostro amico cuoco che ha cucinato alla cena pro Saharawi.Alì, il nostro amico cuoco palestinese ci ha raccontato che non si capacitava al fatto di essere qui e non poter fare nulla per tutte le persone che a Gaza stanno morendo sotto le bombe. E del fatto che i media italiani dipingono questo massacro come una operazione tecnica, contro i terroristi di Hamas, etc..“A me Hamas non è mai piaciuta – ha detto-. Ma gli israeliani, massacrando centinaia e centinaia di donne e bambini e anziani la stanno solo rafforzando. E gli italiani che cosa capiscono da questa favola militare che gli viene raccontata?”Ci è venuto in mente Bargouti e le sue parole:“Qualcuno si sentì berlinese, davanti a un altro Muro. Quanti altri morti, per sentirvi cittadini di Gaza?”Così abbiamo deciso di sentirci “cittadini di Gaza” e di lanciare questa iniziativa. Da liberi cittadini.Vi allego il testo e vi prego di diffondere, passare parola, stampare il volantino e affiggerlo. E di partecipare e far partecipare, con un lume acceso, per illuminare CON UN PENSIERO le strade di Bologna.L’appuntamento è per Venerdi alle 18.30 sotto il Nettuno. Poi, con i lumini, ci sposteremo verso altre piazze…MI RACCOMANDO FATE GIRARE LA NOTIZIA TRA I VOSTRI CONTATTI! Vi aspettiamo alle 18.30 domani pomeriggio al Nettuno”lucesugaza

SOS

Provenienza Foto da Guerrilla Radio

Provenienza Foto da Guerrilla Radio

C’è uno sterminio in corso e noi pensiamo alla crisi e a Berlusconi, alla busta paga e alla quotidianità che è patrimonio di ciascuno e sono valide preoccupazioni di tutti,nulla da dire.Io per prima presa da mille impegni, mille corse,faccio fatica a contribuire alla circolazione dell’informazione.Mea CulpaC’è uno sterminio in corso un’ennesima guerra sangue e morti…e innocenti che pagano.C’è qualcuno come  Vittorio Arrigoni  che fa molto di più che tenere informati ri prorpi readers. da leggere e magari condividere
Provenienza Foto Guerrilla Radio

Provenienza Foto Guerrilla Radio

Lalinda